Camillo Colella è stato arrestato con l’accusa di bancarotta fraudolenta. L’indagine è relativa al fallimento della società immobiliare Como Srl, facente capo all’imprenditore isernino. La misura cautelare è stata firmata dal Gip Massimo Marasca ed eseguita questa mattina all’alba dalla Guardia di Finanza di Isernia.

Il provvedimento di fallimento sarebbe tuttora oggetto di giudizio in Cassazione, in quanto impugnato tramite i suoi legali.

Il suo avvocato Alessandro Diddi, per questo motivo, parla di una misura sbagliata e sproporzionata e si dice sicuro che in pochi giorni Camillo Colella tornerà libero.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 155 positivi e oltre 1200 guariti. 6 i ricoveri

Il bollettino ufficiale ASREM. In Molise si registrano 155 nuovi positivi si 1157 tamponi …