15.7 C
Campobasso
domenica, Maggio 26, 2024

LA MADONNA DI FATIMA PELLEGRINA A TERMOLI, l’ARRIVO DOMANI AL PORTO DELLA CITTÀ

AperturaLA MADONNA DI FATIMA PELLEGRINA A TERMOLI, l’ARRIVO DOMANI AL PORTO DELLA CITTÀ

La Madonna di Fatima sarà pellegrina a Termoli, un evento di fede e di grazia, tanto atteso dalla città e da tutta la comunità diocesana da sabato 27 aprile a domenica 5 maggio 2024 nella chiesa parrocchiale di San Timoteo. Un momento condiviso e accompagnato da Papa Francesco, che per l’occasione ha diffuso un videomessaggio e benedetto diversi doni pieni di significato. 

Di seguito si riporta il programma dell’arrivo e del primo giorno:

Il 27 aprile 2024, alle ore 18, ci sarà l’arrivo della Madonna di Fatima con l’elicottero della Guardia di Finanza, nell’area portuale della città. Quando il motore dell’elicottero si fermerà il vescovo e le autorità presenti entreranno nell’area delimitata. Dall’elicottero scenderà un Padre missionario che avrà tra le braccia la Madonnina, che verrà consegnata al parroco di San Timoteo, don Benito Giorgetta, che a sua volta tramite i coniugi Casciotto, verrà portata al Vescovo Gianfranco De Luca, che la incoronerà e la intronizzerà sulla portantina, che poi verrà portata in processione. 

 

Durante l’atterraggio, ci sarà il saluto con i tradizionali fazzoletti bianchi e suoneranno le campane per tutta la città. Oltre che il suono delle sirene dei motopescherecci presenti in porto. Ci sarà l’accoglienza da parte dei fedeli, dei sacerdoti, del vescovo, del sindaco, del presidente della Regione Molise, del presidente della provincia di Campobasso, delle autorità civili e militari e una preghiera da parte di don Benito di benvenuto alla Madonnina da parte di tutta la comunità. Successivamente ci sarà la processione verso la parrocchia di San Timoteo: tre bambini impersoneranno i tre pastorelli ai quali la Madonna apparve nel 1917, ossia Giacinta, Francesco e Lucia. Si potranno venerare anche le reliquie dei due Santi Pastori (Francesco e Giacinta) e anche un mantello di Santa Giacinta, che saranno collocate in chiesa dinanzi la statua della Madonna. Dinanzi la chiesa ci si fermerà, perché la chiesa è Giubilata, in quanto è stata ricevuta l’Indulgenza plenaria per tutta la durata della permanenza della Madonna di Fatima. Ci sarà una liturgia, dove verrà letta la bolla con la quale è stata concessa l’Indulgenza plenaria. Il vescovo aprirà le porte e tutti i fedeli potranno entrare all’interno della parrocchia. Entrerà per ultimo il Monsignor De Luca con il clero, insieme alla statua della Madonna di Fatima. Saranno presenti anche cinquanta bambini della scuola materna che faranno un omaggio floreale e subito dopo comincerà la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo diocesano.

 

Ultime Notizie