Il servizio di salvamento sulle spiagge libere di Termoli è stato affidato, da venerdì 12 giugno si può andare al mare in sicurezza e nello stesso giorno il divieto di balneazione sarà revocato. Fine delle polemiche. L’ordinanza emanata il primo giugno e che ha scatenato, è il caso di dirlo un mare di proteste, è stata in vigore nel periodo necessario all’espletamento della gara. Il servizio, lo ha comunicato il Comune di Termoli, è stato affidato alla società “Lifeguard” di Pescara, i cui bagnini da domani sorveglieranno i tratti liberi di arenile in concessione. Diverse le novità rispetto ai precedenti bandi: l’assistenza ai bagnanti sarà garantita tutti i giorni della settimana, con particolare riguardo alle persone disabili, che oltre ad una totale assistenza, ove possibile potranno usufruire delle sedie job che consentiranno di arrivare fino alla riva per poter fare il bagno. Il personale è stato formato anche in base ai dettami richiesti dall’emergenza Covid-19 con un corso di aggiornamento frequentato appositamente per l’emergenza vissuta negli ultimi mesi. Nei tratti di spiaggia interessati sarà istallata una cartellonistica con tutte le informazioni utili. Inoltre, per contrastare il diffondersi del virus, il personale autorizzato vigilerà su eventuali assembramenti che si potrebbero creare controllando che venga rispettato il distanziamento in base agli spazi che saranno messi a disposizione. Questo tipo di servizio sarà svolto a campione nei tratti di spiaggia libera. Nelle giornate di maggior affluenza, saranno impegnati anche due cani addestrati per il salvataggio che affiancheranno i bagnini, che oltre alla torretta di avvistamento avranno a disposizione mosconi, mascherine certificate FFP2, occhialini in policarbonato, guanti, casco e giubbotto di sicurezza, bombole di ossigeno e cassetta medica. “Il Comune di Termoli – si legge in una nota – in dieci giorni ha dovuto recepire tutte le norme anti-Covid regionali e dell’Istituto Superiore di Sanità entrate in vigore i primi di giugno”. “Anche questa volta, nonostante l’emergenza – continua la nota – l’amministrazione comunale ha dato prova di efficienza per garantire una serena stagione balneare”.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità, sulle partite iva scede in campo la Fials: “Intervenga il Parlamento”, chiede il sindacato

Il tema delle assunzioni rappresenta la questione centrale del sistema sanitario regionale…