Home Attualità Vertice a Pozzilli tra Salvini, Toma e Colla: vicina l’intesa sul nuovo assessore

Vertice a Pozzilli tra Salvini, Toma e Colla: vicina l’intesa sul nuovo assessore

 Dopo la tappa alla comunità di recupero alle porte di Rionero Sannitico, Salvini ha incontrato il presidente della Regione Toma all’hotel Dora di Pozzilli. Con loro anche il commissario Colla. Un confronto interlocutorio, durato una mezz’oretta, servito soprattutto per rompere il ghiaccio. Ma la volontà di trovare una soluzione condivisa c’è tutta. Prima di partire per Napoli, il leader della Lega ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Il confronto sulla nomina del quinto assessore è comunque proseguito. Ma almeno per ora l’intesa su un nome non c’è. Di incontri fra Toma e Colla ne seguiranno sicuramente altri: “È stato in incontro proficuo – ha commentato il presidente della Regione – le impressioni sono state ottime. Con Salvini ci siamo incontrati più volte. Abbiamo ragionato di politica molisana. Siamo arrivati alla conclusione che già conoscevamo: la Lega dovrà amministrare anche in Molise. Ci siamo presi un breve periodo di riflessione per convergere eventualmente su un nome. La nomina di un assessore è importante per la nostra regione. Però devo dire che l’incontro – ha concluso Toma – è stato non solo cordiale ma anche molto produttivo e foriero di buoni propositi”. Sul tavolo sono stati messi diversi nomi, molti dei quali già noti da un pezzo. Fra questi ci sono quelli di Tramontano, Pascale, Marone, Romagnuolo e Calenda. Almeno ufficialmente nessuno si è sbilanciato. L’accordo di fatto ancora non c’è. Potrebbe però arrivare in tempi ragionevoli: “Un incontro cordiale – ha detto il commissario della Lega in Molise, Jari Colla – e abbiamo parlato del ruolo che deve avere la Lega in questa Regione, avendo contribuito in maniera importante alla vittoria del centrodestra. Abbiamo ribadito il valore dell’unità del centrodestra. Ma abbiamo parlato anche di temi e contenuti che potrebbero aiutare a rilanciare l’operato in questa regione. Nomi? Stiamo facendo una riflessione. Spero che sia una questione di giorni, anche perché bisogna tornare a occuparsi dei problemi veri dei cittadini. Le questioni sull’assessorato a loro interessano poco. Siamo alle porte di un’emergenza economica importante. Quindi – ha concluso – è necessario dare risposte veloce alle persone, agli imprenditori e alla popolazione tutta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campus Peroni, c’è anche Annaelsa Tartaglione

Annaelsa Tartaglione, insieme alla collega Maria Spena, ha partecipato ieri al Campus Pero…