Domenica 21 giugno riapre al pubblico il Castello D’Evoli di Castropignano, dopo l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Il primo cittadino Nicola Scapillati ha predisposto le linee guida per la riapertura del monumento storico di particolare pregio e di elevato valore simbolico, in attuazione del protocollo di accordo per la prevenzione e la sicurezza in ordine all’emergenza sanitaria da Covid-19.  Il giorno previsto per le visite è la domenica dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 17,00 alle 19,00. È permesso l’ingresso al Castello a gruppi di massimo 5 persone per volta. I visitatori dovranno obbligatoriamente fare uso della mascherina adeguatamente indossata. È vietata ogni forma di assembramento sia all’esterno che all’interno del Castello. I visitatori dovranno mantenere il distanziamento fisico e sociale interpersonale di almeno un metro in ogni momento, evitando l’aggregazione, incluse le fasi di ingresso e di uscita. Ogni visitatore o gruppo di visitatori, onde evitare assembramenti e nel rispetto di chi è in attesa di accedere alla struttura, può permanere all’interno del Castello per un massimo di 20 minuti. I locali chiusi del Castello resteranno inaccessibili fino a nuove disposizioni nazionali. Per i gruppi maggiori di 10 persone è obbligatoria la prenotazione, per i gruppi di numero inferiore è gradita la prenotazione al numero 0874.503132.

Potrebbe interessanti anche:

Fanelli: “Dalla vittoria di Isernia parte strada per conquistare Regione”

Il giorno dopo il voto di Isernia che ha promosso sindaco a pieni voti Piero Castrataro, b…