Home Attualità Venafro. “I libri del venerdì”, il giornalista del Corsera Gian Antonio Stella chiude la rassegna di Città Nuova

Venafro. “I libri del venerdì”, il giornalista del Corsera Gian Antonio Stella chiude la rassegna di Città Nuova

Gian Antonio Stella

Si chiude domani, venerdì 5 giugno, con la presentazione del volume “Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia” di Gian Antonio Stella, la rassegna “I libri del venerdì” organizzata a Venafro da “Città Nuova” con il patrocinio del Comune nell’ambito della manifestazione nazionale “Il maggio dei libri”. Quest’anno la rassegna, che, come nel passato, si sarebbe dovuta svolgere normalmente alla Palazzina Liberty di Venafro, si è tenuta in modalità streaming on line a causa delle misure anticovid del governo nazionale. Pertanto gli autori e i relatori sono intervenuti on line. Le precedenti cinque presentazioni, che hanno visto protagonisti esponenti di spicco del panorama culturale regionale e nazionale, hanno totalizzato oltre diecimila visualizzazioni (10.293). “Un bel risultato – commentano i vertici dell’associazione guidata dal presidente Gianmarco Di Cicco – che sarà ulteriormente implementato dall’ultima presentazione in programma venerdì”.
L’ultimo appuntamento è con il giornalista Gian Antonio Stella, editorialista ed inviato di punta del “Corriere della Sera”. Si tratta di una delle firme più importanti del giornalismo italiano degli ultimi venti anni pluripremiato nella sua carriera. Stella è autore di oltre trenta libri, alcuni dei quali sono diventati dei veri e propri best-seller, come “La casta”, firmato con Sergio Rizzo, libro più venduto in Italia nel 2007 che ha rappresentato un modello di riferimento per i libri-inchiesta oltre ad aver rappresentato una svolta anche nel dibattito politico italiano. Ma sono molti i libri di Stella che hanno riscosso grande successo come “Lo spreco” (1998), “Chic. Viaggio tra gli italiani che hanno fatto i soldi” (2000), “L’orda” (2002), “La deriva” (2008), “Vandali. L’assalto alle bellezze d’Italia” (2011), “Se muore il Sud” (2013). Oltre che di libri di inchiesta ed approfondimenti sull’attualità, Stella è anche autore di opere di narrativa come, tra gli altri, i romanzi “Il maestro magro” (2005) e “La bambina, il pugile, il canguro” (2007), e di una quindicina di opere teatrali portate in scena da attori come Antonio Albanese, Moni Ovadia, Marco Paolini, Natalino Balasso, Bebo Storti.
“Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia”, pubblicato dalla casa editrice “Solferino”, è l’ultimo libro di Gian Antonio Stella. L’autore, mettendo insieme il suo inconfondibile stile giornalistico e il suo innato gusto per la narrazione, racconta la storia della disabilità, una storia di orrori, crimini, errori scientifici, incubi religiosi fino alla catastrofica illusione di perfezionare l’uomo e al genocidio nazista degli «esseri inutili», attraverso le vite di uomini e donne che hanno subìto di tutto resistendo come meglio potevano all’odio e al disprezzo fino a riuscire piano piano a cambiare il mondo. Almeno un po’. Un libro ricco di dati, di riferimenti a documenti e fonti, che, attraverso il racconto della vita di personaggi noti e meno noti offre la possibilità di scrutare il lento e difficile cammino della società nell’accettazione della diversità, una conquista di civiltà per niente facile e non ancora del tutto scontata.
Per seguire la presentazione in diretta streaming sarà sufficiente collegarsi domani, venerdì 5 giugno, alla pagina facebook di Città Nuova Venafro a partire dalle ore 18. Sarà possibile anche interagire con l’autore in tempo reale.
Questo il link della diretta: https://m.facebook.com/435977760198337/videos/254286502549928/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Larino: fulmine a ciel sereno, il sindaco Puchetti azzera la giunta

Il sindaco di Larino Pino Puchetti ha azzerato la giunta, comunicandolo con un post su Fac…