Pubblicato: mercoledì 29 novembre, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Il Parco Nazionale del Matese è realtà. Ruta: sarà istituito con legge dello Stato

La conferenza stampa a poche ore dall’importante risultato raggiunto in Commissione Bilancio del Senato. Roberto Ruta ha voluto comunicare ai giornalisti così il via libera al Parco nazionale del Matese: dietro le sue spalle una gigantografia di Campitello Matese, la montagna molisana che trarrà enormi vantaggi dalla nascita del Parco. Una approvazione che è arrivata dopo 5 giorni di lavori in Commissione e che ha visto l’impegno di Roberto Ruta e del collega Caleo, oltre a quello del senatore Ulisse Di Giacomo. Tutti in prima linea per portare a casa un risultato importante, ad un mese circa dallo scioglimento delle Camere. L’ultima occasione, l’ultima opportunità per veder realizzato un progetto che porterà benefici all’area interessata e, di riflesso, all’intera regione.

Oltre al Parco nazionale del Matese,un solo parco vedrà la luce ed è quello di Portofino. Questo la dice lunga sull’importanza del successo ottenuto dai senatori molisani.

Entro il 18 dicembre avremo l’istituzione del Parco nazionale con legge dello Stato”, ha annunciato Ruta che ha anche ricordato che la prossima tappa sarà quella della perimetrazione dell’intera area che coinvolge anche il versante campano del Matese.

La copertura finanziaria c’è: 300 mila euro per il 2018, a titolo di start up e dal 2019  2 milioni di euro. Somma che potrà essere eventualmente integrata dai contributi di Regioni, enti locali e fondazioni.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese

La strada ora è aperta, non resta che mettersi in cammino per cogliere opportunità fino a qualche mese fa insperate per le aziende e la filiera agroalimentare della zona che potranno fregiarsi del marchio Parco Nazionale del Matese.

Tra i risultati portati a casa da Ruta anche la riduzione del superticket per le fasce deboli e lo stanziamento di 60 milioni in tre anni per l’assistenza ai familiari gravemente malati. Emendamenti, sottoscritti dal senatore molisano.

anna di matteo

2 Commenti
Lascia un commento
  1. Pasquale ha detto:

    Un altro carrozzone per politici trombati alle elezioni!!!

  2. Michele Rocco ha detto:

    Ottimo risultato, fusse ca fuss la vota bona.. La speranza è che non si risolva tutto in recinzioni, cartelli, e staccionate, come già è avvenuto nella delimitazione e indicazione dei tratturi. Con la conseguenza che tutto è stato lasciato nell’oblio: http://www.michelerocco.it/Opere_pubbliche/tratturi_degrado.htm

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi