Il futuro della sanità molisana, con l’attenzione puntata sull’ospedale Cardarelli, è stato l’argomento della seduta monotematica e straordinaria del Consiglio comunale di Campobasso a cui sono stati invitati a partecipare il presidente della Regione Toma, commissario alla sanità ed il suo vie, Papa. E’ stata l’occasione per affrontare le tante criticità ed i problemi irrisolti, sollevati dal sindaco della città capoluogo, Roberto Gravina. Il primo cittadino ha posto l’accento sulla necessità di avere risposte e certezze sul ruolo dell’ospedale Cardarelli, l’unico per altro, in grado di poter ospitare e curare pazienti Covid. Ha sottolineato l’esigenza di garantire ai cittadini il diritto alla cura e alla salute e che purtroppo non accade spesso.
Dalla Regione, dalla struttura commissariale sono arrivati segnali di ottimismo. Certo, la situazione non è delle più semplici da affrontare, complici anche gli effetti della pandemia, ma l’obiettivo è quello di migliorare l’assistenza ai cittadini, garantendo prestazioni e servizi in tutti gli ospedali della regione. Il governatore Toma ha annunciato l’imminente avvio delle procedure per la realizzazione della torre Covid, mentre l’intera rete dell’assistenza territoriale sarà rivista per rispondere alle esigenze  che arrivano dal territorio. Il sub commissario Papa ha invece ricordato come la struttura commissariale sia al lavoro per rimettere i conti in ordine e per uscire finalmente dal pantano del piano di rientro.

 

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …