Pubblicato: sabato 18 novembre, 2017 - Tempo di lettura: 2 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Fanelli vuole il posto di Frattura

di GIOVANNI MINICOZZI

Non è una indiscrezione ma fonti fidate e attendibilissime hanno confermato la notizia. Michela Fanelli, dopo aver tentato invano di recuperare lo strappo con l’Ulivo 2.0, che di fatto l’ha messa nell’angolo, ha pensato bene di giocare in proprio la partita delle elezioni regionali, ben sapendo che la divisione interna al centro sinistra consegnerà al M5s o al centro destra, se è unito , la vittoria dei collegi di Camera e Senato. Nello scontro, elettoralmente difficile per il suo centro sinistra, la segretaria del PD molisano, ha individuato una possibilità per essere eletta in consiglio regionale e cosi’ è corsa a Roma per proporre la sua candidatura al vertice della Regione con l’idea che in caso di sconfitta, avrebbe la possibilità di ricoprire l’incarico nel consiglio regionale da candidato Presidente perdente qualora la sua mini coalizione raccogliesse almeno il 10% di consensi. L’altra ipotesi è che scaricando Paolo Frattura potrebbe pensare di riunire il PD con l’Ulivo 2.0 e tentare la grande scalata a Palazzo Vitale. Niente male come progetto politico, ma appare impossibile che Ulivo 2.0 dopo aver chiesto la testa di Paolo Frattura possa accettare la candidatura di Michela Fanelli la quale in questi anni ha condiviso tutte le scelte fatte dal governo regionale e contestate dagli ulivisti. Peraltro non è dato sapere quale riscontro abbia ricevuto dai vertici romani l’auto candidata Fanelli e, soprattutto, se la sua mossa da cavalla sia stata concordata o meno con il Presidente uscente Paolo Frattura. Cercheremo di saperne di più nei prossimi giorni ma sembra improbabile che il governatore possa fare un passo indietro per favorire la segretaria del PD da lui premiata con un incarico a futura memoria da 400,000 euro in cinque anni nel nucleo di valutazione della Regione. C’e’ da aggiungere che nel centro sinistra prende sempre più quota anche la candidatura del Rettore Gianmaria Palmieri. Nessuna novità politica infine sul fronte del centro destra dove l’ago della bilancia resta Aldo Patriciello il quale o rientra nella coalizione o sostiene Michela Fanelli nella sua improbabile scalata al vertice della Regione. L’alternativa oer l’eurodeputato di F. I. e’ quella di continuare a sostenere Paolo Frattura, se si ricandidera’. Intanto l’ex governatore Michele Iorio ha riconfermato anche ai vertici romani ,senza se e senza ma, la sua ricandidatura nella corsa per conquistare la Presidenza, mentre il M5s guarda con interesse le divisioni negli altri schieramenti politici.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi