Pubblicato: giovedì 06 aprile, 2017 - Tempo di lettura: 3 min.

Interfibra - Internet veloce + chiamate illimitate a partire da 9  al mese Izzo: anche noi in piazza per la sanità pubblica, ma non con chi ha votato Frattura

Aumentano di ora in ora le adesioni alla giornata europea di mobilitazione in difesa della sanità pubblica, in programma domani a Campobasso. Comitati, movimenti, associazioni, partiti e cittadini vogliono esserci per ribadire no alle decisioni della Regione che, passo dopo passo, stanno portando alla completa distruzione del servizio pubblico e alla conseguente privatizzazione del sistema. In piazza ci sarà anche il comitato “Impeachment popolare – Dimissioni per Frattura”, ma con i dovuti distinguo, spiega il portavoce Emilio Izzo: “Continuare a lottare per qualcosa senza ricercarne le responsabilità suona come fare rumore per non fare nulla, combattere per qualcosa senza colpire nessuno, specialmente se quel qualcuno coincide con un presidente di regione portato all’apice del vertice regionale proprio da molti di quei promotori dell’iniziativa del campo medico e non solo. E se sbagliare può accadere a tutti, perseverare è solo di alcuni, gli stessi che, pur di non far sapere che sono responsabili dello stato dell’arte tanto quanto chi hanno portato al potere, ora si indignano senza farne decisamente il nome e si preparano per governare la regione vestendosi da colombe e portando in piazza le persone senza spiegare loro che li stanno usando a fini elettorali! Cos’altro sennò! Abituati come sono a fomentare ribellioni con il popolo, chiamandolo a raccolta e parlando loro senza contraddittori, novelli rappresentanti di periodi oscuri quali fascismo e comunismo nel senso più assoluto ed autoritario del termine. Del resto, molti sanno, moltissimi non se ne avvedono, tanti altri fanno finta di non ricordare che stiamo parlando di persone che mettono in discussione un presidente per le sue politiche ad esagerato sostegno delle strutture sanitarie private, facendo intendere ai cittadini che quando loro lo hanno votato per scalzare l’ex odiato presidente Iorio, l’ex alleato, l’ex buono per ogni favore personale, l’ex protettore di tanti e tanti di centro sinistra, non sapevano che poi lui si sarebbe schierato con il rappresentante massimo in regione proprio di quella sanità privata! Mistificatori! Hanno fatto fuoco e fiamme per fare cartello contro Iorio, quello del sistema, lo stesso loro sistema, hanno fatto il patto con tutti i diavoli pur di portare Frattura, hanno scientemente pregato Rialzati Molise, pezzi di Forza Italia ed altri di essere insieme sin dal primo momento ed ora fanno le colombe! E se non è chiaro così come l’ho detta finora, la dico così: “questi soggetti combattono per la sanità pubblica ma hanno sostenuto, pregato e votato Frattura che si alleava con la cordata Patriciello titolare della sanità privata! Adesso è più chiaro?! E adesso vengano pure a fare sermoni e ad erigersi difensori di non so cosa! Vergogna, vergogna, vergogna! Ci sarò alla manifestazione, ci sarò io e i tanti che sostengono questo Comitato, ci saremo con la nostra dignità, onestà intellettuale e senza mistificazioni. Ci saremo ma con tutti i distinguo del caso. A tal proposito, si informa altresì, che abbiamo aderito all’organizzazione generale nazionale di mobilitazione e non a quella locale per gli evidenti motivi fin qui esposti!”.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tags html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 
Il Giornale del Molise, reg. Tribunale di Campobasso n. 269 del 11/10/2001 - Editore E.I.S. srl – via San Giovanni in Golfo Z.I. 86100 Campobasso – P.IVA 01576640708
Editorialista Pasquale Di Bello - Direttore responsabile Manuela Petescia

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi