Il sud e anche alcune regioni del centro Italia sono il vero “granaio” di Sanremo poiché stanno assicurando alla kermesse ottimi risultati negli ascolti tv. Lo certifica un’analisi del gruppo OmnicomMediaGroup realizzata per conto del quotidiano Libero che ha monitorato i dati di ascolto tv della seconda serata del Festival. Dall’analisi emerge che la regione più “sanremese” d’Italia è il Molise che porta a casa addirittura il 76.1% di share medio. A seguire la Toscana che raggiunge il 64% di share; a chiudere lo speciale podio degli ascolti di Sanremo è la regione Puglia, confermando il primato del centro-sud, con il 63.7% di share medio perdendo però 6.6 punti rispetto alla prima serata. La medaglia di legno tocca alla Sicilia (62%, -4.9% vs prima serata), la regione di Fiorello, a seguire in questa speciale classifica certificata il Lazio (61,2%) e la Liguria (60,8%) che ottiene un buon risultato essendo anche la casa del Festival di Sanremo. Sotto al 60% di share medio Marche (58,9% -8% vs prima serata), Sardegna (58,2%), Campania (57,4% -7% vs prima serata), Emilia Romagna (57,2%), Umbria (56,1%), Valle d’Aosta (55,7%), Lombardia (54,8%), Abruzzo (54,4% -11% vs prima serata), Calabria (54,3%, -5% vs prima serata), Piemonte (54%, -5.3% vs prima serata), Veneto (53,3%) e Friuli Venezia Giulia (51%). Ultime posizioni per Basilicata che perde ben 15 punti percentuale rispetto alla prima serata (48,5%) e per il più distaccato Trentino Alto Adige (37,1%). Il monitoraggio, essendo molto elaborato, verrà aggiornato ulteriormente nella giornata di domani.

Potrebbe interessanti anche:

Comunali Termoli, l’avvocato Giuseppe “Joe” Mileti candidato sindaco per la coalizione progressista

La coalizione progressista di Termoli, formata da Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle,…