Le segreterie generali di categoria di Cgil, Cisl e Uil del Molise “stigmatizzano il metodo organizzativo” con il quale l’Asrem ha organizzato e svolto il concorso per l’assunzione di infermieri e Operatori socio-sanitari che si e’ svolto alla Fiera di Roma lo scorso 27 aprile. La nota dei sindacati, a seguito “delle segnalazioni che attengono al corretto svolgimento del concorso, al cattivo funzionamento della strumentazione tecnologica, assenza dell’adeguata vigilanza, propedeutica ad un sereno svolgimento della prova concorsuale e alle pari opportunita’ di espressione delle competenze dei candidati. Inoltre – spiegano le organizzazioni sindacali – la gestione dal punto di vista logistico dei tempi e delle esigenze dei concorrenti e’ stata pressoche’ carente, parliamo di mancata assistenza a candidate in stato di gravidanza, di difficolta’ di utilizzo dei servizi igienici e tanto altro”. Nella nota si chiede all’Azienda sanitaria “di verificare se le procedure utilizzate dalla societa’ specializzata, alla quale e’ stato dato in gestione lo svolgimento del concorso, fossero quelle adatte. Prevedere, in caso di accertamento di inadempienze da parte di detta societa’, un sistema sanzionatorio per tutte quelle cause che potrebbero aver determinato il confuso svolgimento del concorso e che restituisca dignita’ ai concorrenti e all’Asrem, soggetto giuridico che ha bandito il concorso”. Cgil, Cisl e Uil, inoltre, hanno annunciato la loro disponibilita’ “verso tutti quei concorrenti che si sentano lesi nel loro diritto al naturale svolgimento della prova concorsuale, nella messa a disposizione dei propri uffici legali per le consulenze del caso e, nel caso di accertamento di condizioni di illegittimita’, ad eventuali azioni legali”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, tornano a salire i nuovi casi. Ma aumenta il numero dei guariti

Torna a salire il numero dei contagi in Molise, con 235 nuovi casi, di cui 58 a Campobasso…