E’ tutto pronto per l’inizio di una nuova stagione regionale di “Turismo è Cultura”, che riporterà eventi e manifestazioni su tutto il territorio regionale. L’allentamento della situazione pandemica sull’intera regione, da oggi in zona “bianca”, induce ad auspicare che i prossimi mesi possano segnare un lento ma graduale ritorno alla normalità.
In questi mesi, dove le chiusure e le forti restrizioni a qualsiasi evento o attività aperta al pubblico hanno determinato le azioni di questo Assessorato, si è continuato a lavorare con il territorio, le amministrazioni locali e le associazioni, per predisporre la stagione 2021 al pari degli altri anni.
“In questi mesi il Molise e l’Italia hanno subito grandi limitazioni per la grave situazione pandemica, e il Covid sembrava un compagno indesiderato di viaggio anche per il 2021” afferma l’assessore Cotugno “una situazione che fino a qualche settimana rendeva impossibile qualsiasi concreta programmazione sul territorio.
Nonostante questo, l’Assessorato non ha mai fermato le azioni che in questi tre anni hanno caratterizzato i settori del turismo e della cultura, dialogando quotidianamente con il territorio, le amministrazioni locali e le associazioni, per farsi trovare pronti al momento della ripartenza.
Oggi, finalmente, possiamo annunciare che “Turismo è Cultura” riparte con tutta la sua forza e che il 2021 sarà una stagione all’altezza delle aspettative di questi ultimi tre anni con un cartellone ricco di eventi!
Ad Agnone la settimana scorsa abbiamo inaugurato la stagione teatrale, la settimana prossima sarà la volta del Teatro Savoia di Campobasso e poi via via su tutto il territorio regionale si alzerà finalmente il sipario per questa nuova stagione”.
Nel 2021 saranno 36 i progetti di “Turismo è Cultura”, che l’anno scorso non si sono tenuti per via del Covid, per un totale di oltre 100 manifestazioni, cofinanziate dall’Assessorato regionale (dal 50% al 70% dell’investimento), che andranno a comporre il calendario regionale degli eventi 2021.
Unitamente a questi progetti, si sta lavorando ad alcuni eventi “cult”, tra i quali le manifestazioni per i 100 anni dalla nascita di Mario Lanza, che vedranno la presenza di artisti a livello mondiale in Molise per diverse settimane con numerosi eventi, e i 50 anni dalla fondazione del Conservatorio “Perosi” di Campobasso, che porterà la lirica in diversi centri della regione con decine di eventi. “A questo già ricco calendario” continua l’assessore Cotugno “si aggiungeranno altre decine di progetti attraverso il prossimo bando 2021 che a breve sarà pubblicato.
E’ una risposta fortissima a tutto il territorio e a chi chiedeva di continuare anche quest’anno con la linea portata avanti dal 2018: chiedendo questo, di fatto, ci si riconosce il merito delle azioni e dei progetti messi in campo fino ad oggi e che, tranquillizzo tutti, caratterizzeranno anche il 2021”.
L’avvio della stagione 2021 è in contemporanea con l’inizio di una campagna di comunicazione imponente che ruoterà intorno alla nuova piattaforma digitale visitmolise.eu che sarà “on-line” nella sua nuova veste nelle prossime settimane.
Due le linee di comunicazione, una interna l’altra di livello nazionale ed internazionale, che nella loro imponenza hanno l’obiettivo di ampliare l’interesse turistico sulla nostra regione.
La settimana scorsa è iniziata la promozione locale del nuovo Brand del turismo, domani inizierà la campagna “social” su larga scala, poi toccherà alle reti nazionali, fino a raggiungere i maggiori siti di transito viario a livello nazionale ed internazionale.
“Questo non è un lavoro che si svolge in pochi giorni, ma necessita di una più attenta e corposa attività che abbiamo svolto in questi ultimi mesi. Mentre la pandemia, fino all’inizio di questo mese, chiudeva tutto, noi siamo stati a lavoro per mettere in atto azioni importanti di marketing territoriale appena sarebbe stato possibile riaprire” afferma soddisfatto l’assessore Cotugno “prima il nuovo logo a febbraio, poi due mesi di webinar con il territorio per il sito visitmolise.eu, e adesso il lancio della campagna di promozione in seguito all’approvazione alcuni giorni fa in Giunta del Piano di Comunicazione regionale, un altro evento storico, dopo il Piano Strategico, per il Molise. In tutto questo la predisposizione dell’avvio di oltre 100 manifestazioni su tutto il territorio! Come inizio non possiamo che essere soddisfatti” sottolinea Cotugno che chiude rivolgendo un invito a tutto il territorio “l’avvio del Piano di comunicazione sicuramente porterà ad un incremento delle presenze rispetto all’estate già da record del 2020, e sarà l’ennesima dimostrazione di come il Molise dal 2018 abbia girato pagina, passando dalla regione che “non esiste” alla ribalta mondiale con il New York Times, a tutti i principali tabloid internazionali, fino ai numeri di presenze dell’anno scorso mai registrati prima. Tutto questo grazie soprattutto alla sinergia che l’Assessorato ha portato avanti con il territorio, i stakeholders, e gli operatori turistici, che ha dato la giusta forza alle azioni intraprese in questi tre anni.
Adesso più che mai, alla vigilia di questa nuova stagione, occorre remare tutti dalla stessa parte, evitare polemiche fuori luogo e inutili considerazioni che fanno male ad un Molise che in questi anni ha rialzato la testa a livello turistico e culturale, e offrire la migliore accoglienza nella nostra meravigliosa terra”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 27 nuovi positivi e 19 guariti. al via prenotazioni terze dosi per chi ha da 18 anni in su

Sono 917 i tamponi refertati, da cui sono emersi 27 nuovi positivi. Torna a salire il nume…