A distanza di un anno dalla tragica scomparsa, Agnone ricorda uno dei suoi figli più giovani e illustri: Mario Scampamorte. Nella notte del 12 luglio 2021, a Casoli in provincia di Chieti, la moto guidata dall’infermiere 27enne si scontrava contro un’autovettura. Un incidente fatale in grado di scuotere inevitabilmente una comunità intera.

A distanza di un anno dal tragico avvenimento resta la storia di chi non si arrende, di chi continua ad amare, di chi continua a ricordare e trascendere ogni tipo di vincolo spazio-temporale. Perché nel cuore delle persone care legate a Mario alberga la sua essenza più vera. L’essenza di un ragazzo solare, appassionato e determinato. Un ragazzo che, nella sua attività da infermiere, aveva saputo dimostrare di essere capace di stare vicino alle persone che soffrono. Soprattutto in un periodo difficile come quello di un anno fa, segnato dall’imperversare intenso e drammatico del Covid.

Voglio ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi. Voglio pensare che ancora mi ascolti e che, come allora, sorridi“. Queste le parole affidate ai social da Nicoletta, la mamma di Mario. Note dolci prese in prestito dal cantautore Francesco Guccini. Parole che si librano nel vento come una dedica celestiale in grado di arrivare a toccare le corde più profonde del destinatario a cui è indirizzata.

Agnone ricorda Mario Scampamorte a un anno dalla tragica scomparsa

Oggi è il tempo del ricordo. Il tempo di riunirsi tutti insieme nuovamente per salutare calorosamente Mario. Alle ore 18:30 nella Chiesa di SS Maria di Costantinopoli di Agnone, infatti, è prevista una messa di suffragio in suo nome.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…