Ieri sera, intorno alle ore 20:30, si è verificato un terribile incidente stradale nei pressi di Casoli (Chieti) che ha portato alla morte di un giovanissimo infermiere di 27 anni originario di Agnone.

La disgrazia, avvenuta nell’area della zona industriale, ha coinvolto la vittima in sella ad una moto Kawasaki che ha finito inavvertitamente per colludere con una Fiat Punto, in fase di svolta a sinistra, condotta da un ventenne.

Il duro colpo tra i due veicoli avrebbe scaraventato il giovane agnonese M.S. a terra causandone così la morte. Questa la prima ricostruzione dei fatti ad opera dei Carabinieri di Lanciano intervenuti sul posto, come riportato dal portale AbruzzoLive.tv. La vicenda ha portato all’apertura da parte della Procura di Lanciano di un’inchiesta per omicidio stradale.

L’infermiere prestava servizio nel reparto Covid all’ex ospedale di Casoli, riconvertito in residenza sanitaria assistita.

La redazione de Il Giornale del Molise si stringe al dolore dei familiari e amici tutti.

Potrebbe interessanti anche:

Fanelli: “Dalla vittoria di Isernia parte strada per conquistare Regione”

Il giorno dopo il voto di Isernia che ha promosso sindaco a pieni voti Piero Castrataro, b…