Il riconoscimento del centro federale per lo sci di fondo di Capracotta sta per divenire realtà. A confermarlo è stato il Sindaco Candido Paglione in una nota che segue la comunicazione, risalente a gennaio scorso, relativa alla conclusione delle procedure preliminari per l’ottenimento del titolo.

Il centro federale sci di fondo a Capracotta verso la concretizzazione dopo la visita di Roda

L’annuncio del primo cittadino capracottese è arrivato dopo la visita di questa mattina all’impianto sciistico di Prato Gentile di Flavio Roda, Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali.

Oggi con la visita a Capracotta del presidente nazionale della FISI, Flavio Roda, abbiamo messo un punto fermo nel percorso per l’ottenimento dell’importante riconoscimento. Dopo i lunghissimi anni della pandemia, siamo finalmente nelle condizioni di presentare ufficialmente gli interventi infrastrutturali che andremo a realizzare. – ha spiegato Paglione – E l’avvio del primo cantiere ci consente di cominciare a programmare davvero il futuro per il comprensorio sciistico di Prato Gentile. Capracotta potrà essere, quindi, il punto di riferimento più importante per le discipline dello sci nordico di tutto l’Appennino centro-meridionale e le nostre piste torneranno ad avere l’onore di ospitare eventi agonistici importanti e di altissimo livello.

Tutto questo, naturalmente, ci spinge ad andare avanti con ancora maggiore determinazione, grazie all’importante incoraggiamento che ci viene dato dalla Federazione Italiana degli Sport invernali. Grazie al Presidente Flavio Roda, alla Regione Molise, allo Sci Club e a quanti, insieme a noi, hanno creduto nell’idea del Centro Federale per lo Sci di Fondo a Capracotta.

Il commento di Roda

E’ davvero fondamentale l’attività che lo sci club Capracotta svolge – ha detto Roda – in modo particolare per la crescita del fondo in tutto il Centro-Sud Italia. Proprio per tale ragione è stata attribuita allo Stadio di Prato Gentile la qualifica di Centro federale, perché rappresenti un punto di riferimento per tutti i ragazzi che vogliono crescere agonisticamente nella pratica delle discipline nordiche”.

Potrebbe interessanti anche:

Tragico incidente a Poggio Sannita: uomo di Agnone muore investito dalla sua auto

Tragico e sfortunato incidente nell’agro di Poggio Sannita. Un anziano di Agnone si era so…