La Compagnia dei Cammini, tra le più importanti Associazioni italiane di progettazione e gestione di Cammini in Italia, ha progettato un itinerario sui luoghi sannitici più interessanti dell’Alto Molise ponendolo già da qualche mese all’attenzione del mercato nazionale ed estero degli appassionati. Cinte murarie millenarie, aree archeologiche e vecchi sentieri dimenticati che da secoli collegano gli abitati, sono gli ingredienti principali di un itinerario che verrà “raccontato” leggendo le pagine del romanzo storico “Viteliu. Il nome della Libertà”.

Un cammino sulle orme dei Sanniti: Safinim

Cammineremo per scoprire questa storia, seguendo le orme di un romanzo, Viteliù, che significa Italia, nel linguaggio antico dei popoli italici, perché l’Italia nacque proprio lì, e nacque per difendere libertà e autodeterminazione di ben dodici popoli appenninici sotto la guida di Sanniti e Marsi. – ha spiegato la guida Luca Gianotti – Seguiremo le tracce rimaste saremo archeologi in erba, un viaggio riservato a chi sa suggestionarsi, perché mura ciclopiche su un monte diventino un accampamento, le basi di un tempio riprendano vita, e ogni sasso squadrato che vedremo sul cammino sappia raccontarci storie antiche. Il Santuario della Nazione, la città del Toro Sacro, la Pietra-che-viene-avanti, l’antro di Kerres. Tutto al grido di ‘Safinim!’. Senza dimenticare l’oggi: incontri con persone vere, natura e cultura”. Il cammino, con partenza da Castel di Sangro, percorrerà tutto l’Alto Molise e si svolgerà dal 9 al 16 luglio 2022. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Compagnia dei Cammini.

Viteliù, il romanzo storico di Nicola Mastronardi

Il Cammino dei Sanniti, menzionato quale uno dei migliori cammini italiani per il 2022, si muove sull’orme dei sentieri descritti nel romanzo storico “Viteliù. Il nome della Libertà” nato dalla penna dello scrittore agnonese Nicola Mastronardi. L’opera narra dell’avventuroso viaggio che porta Papio Mutilo e Marzio alla scoperta della storia delle genti che fondarono la prima nazione: l’Italia. A seguito del successo del romanzo, Mastronardi ha pubblicato anche un’altra opera dal titolo “Figli del Toro” che narra fatti antecedenti alla storia raccontata in “Viteliù”.

Potrebbe interessanti anche:

Parcheggi a pagamento, tribunale dà ragione al Comune di Isernia

L’amministrazione comunale informa che il Tribunale di Isernia, con ordinanza dello scorso…