La vicenda della riattivazione del servizio di day surgery ad Agnone assume contorni sempre più polemici. Annunciata dal Sindaco altomolisano Daniele Saia e dal Presidente-Commissario Donato Toma, la notizia degli interventi chirurgici, che ripartiranno da gennaio 2022, ha scatenato l’ira di Andrea Greco.

Il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle aveva accusato il primo cittadino di Agnone di essersi ingiustamente preso il merito del ritorno del servizio in ospedale. All’accusa era seguita la replica di Saia che aveva ribadito quanto nella lotta per il “Caracciolo” i meriti non siano di un singolo ma di tutti.

All’intricata questione si aggiunge ora anche il commento del Consigliere regionale Andrea Di Lucente che, oltre ad aver confermato il clima di serena collaborazione col Sindaco di Agnone, ha lanciato una frecciatina alla minoranza del Consiglio regionale.

L’avvio della day surgery all’ospedale di Agnone è un traguardo importante. Ci abbiamo lavorato – e tanto – tutti. La caccia ad accaparrarsi il merito, però, è veramente squallida. Non serve urlare più degli altri per dire di aver avuto il merito. C’è chi lavora in silenzio e lo fa con l’unico obiettivo del bene del territorio. A farmi sorridere ancora di più è il fatto che il merito vogliano conquistarlo esponenti delle minoranze. Quando mai la minoranza ha ottenuto qualcosa? Quando mai una minoranza, oltre agli attacchi e alle lamentele, ha strappato un risultato? – ha dichiarato Di Lucente – Da sempre ho pensato che il gioco di squadra sia la soluzione migliore.

Il sindaco Saia, con il quale abbiamo un ottimo rapporto, ha sempre riconosciuto l’importanza della rappresentatività del territorio in consiglio regionale. Il nostro rapporto, a tutela dell’Altissimo Molise, ci permette di lavorare nella stessa direzione. Sull’ospedale di Agnone abbiamo parlato tanto, pensato a strade nuove, cercato di ottenere gli obiettivi che è realistico ottenere. Quella dell’attivazione della day surgery, fortemente voluta dal commissario Toma e dall’Asrem, non è una vittoria del singolo politico.  – ha concluso il Consigliere – E’ la vittoria di tutto un territorio. Un primo tassello, risultato di un lavoro che parte da lontano.”

Potrebbe interessanti anche:

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni

San Casto primo evangelizzatore della diocesi di Trivento, oggi 4 luglio le celebrazioni. …