Home Provincia di Isernia Agnone Centro vaccinale ad Agnone: Di Nucci difende l’operato dei volontari

Centro vaccinale ad Agnone: Di Nucci difende l’operato dei volontari

Durante il Consiglio comunale di Agnone dello scorso 10 aprile, sono state sollevate domande in merito all’andamento della campagna vaccinale nel plesso di Palazzo San Francesco.

Di fatti, già nelle scorse settimane, c’erano state alcune lamentele, sfociate in un esposto alla Procura, relative alla scelta di vaccinare anche i volontari della Protezione Civile in quanto parte operativa nello svolgimento delle attività vaccinali.

Tornando sulla questione, il Vicesindaco e Assessore alla Sanità Giovanni Di Nucci ha difeso l’operato dei volontari respingendo ogni critica: “Se a livello nazionale qualsiasi megastruttura o spazio aperto viene utilizzato per la vaccinazioni è per un motivo: avere ampi spazi per allocare le persone. La campagna vaccinale è estremamente complessa da mettere in atto. Delle volte si mette anche in dubbio la gratuità del lavoro dei volontari coinvolti nelle operazioni. In realtà, tutti i medici che partecipano alle vaccinazioni hanno speso soldi di tasca propria per ottenere la polizza assicurativa.

Non solo quindi non c’è gente che ci guadagna, ma ci sono persone che mettono mano alle proprie tasche per aiutare, in un impeto di voglia di solidarietà, la popolazione altomolisana. L’obiettivo è di rendere libera questa zona dalla peste e appetibile dal punto di vista turistico, con un ritorno benefico per la nostra comunità. Un’opposizione intelligente dovrebbe dire che questa è una cosa buona.

Potrebbe interessanti anche:

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Corte

Pubblicato il secondo libro degli Analecta Ecclesiae Triventinae di Padre Ernesto Della Co…