Continua il monitoraggio costante del territorio comunale da parte della Rieco Sud e della squadra di controllo delle Guardie Ecologiche per l’individuazione delle discariche abusive e la repressione di tali crimini ambientali attraverso l’individuazione dei diretti responsabili.
Gli interventi delle ultime ore hanno interessato diverse zone della città, tra cui l’area del Sinarca, dove nella mattinata di ieri 4 gennaio sono stati risanati diversi punti di abbandono di sacchi e rifiuti sparsi sui cigli stradali.
“L’abbandono dei rifiuti, oltre ad essere fonte di degrado per l’ambiente e per la città di Termoli – afferma l’Assessore al ramo Rita Colaci – è anche un comportamento illecito che comporta un aumento dei costi per la gestione dell’igiene urbana che il Comune, e di conseguenza i cittadini, devono sostenere. Purtroppo quella delle discariche abusive e più in generale dell’abbandono illecito dei rifiuti sul suolo pubblico è una piaga che interessa tutto il territorio nazionale e che può essere risanata solo con un costante lavoro sinergico degli Organi preposti al controllo e alla rimozione, delle Amministrazioni e dei singoli cittadini che hanno il dovere di segnalare e denunciare tali situazioni di degrado”.
“Contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti diventa oggi una priorità – aggiunge Angelo Di Campli, Direttore della Rieco Sud – l’obiettivo per il futuro è rendere Termoli una città ancora più green, sostenibile e sensibile ai temi ambientali; perché questo accada, è necessario attivare processi virtuosi di cambiamento complessivo dei comportamenti e degli stili di vita”.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…