Home Ambiente e territorio Cinghiali, gli imprenditori agricoli: a repentaglio la sicurezza dei cittadini

Cinghiali, gli imprenditori agricoli: a repentaglio la sicurezza dei cittadini

E’ da tempo che gli agricoltori e anche qualche automobilista segnalano la presenza massiccia di cinghiali sulle strade molisane, nei boschi e tra le coltivazioni. Oltre all’ ingente danno alle colture e ai raccolti stagionali, come il mais, distrutti in fondi situati nei pressi delle case abitate, fanno presente gli agricoltori, è anche a rischio la sicurezza degli operatori agricoli che, durante le fasi di lavorazione, trovano nei campi vere e proprie voragini, scavate da questi animali, che possono comportare il ribaltamento dei mezzi e, nella migliore ipotesi, rotture alle attrezzature meccaniche con il relativo aggravio di spese. “Gli imprenditori agricoli non possono permettersi il lusso di lavorare i terreni per sfamare gli animali protetti e di non essere risarciti, se non a distanza di anni e solo parzialmente a seguito di ingiunzioni di pagamento nei confronti della Regione- ha commentato un imprenditore agricolo di Agnone-. “Gli allevatori, i coltivatori e i residenti non sono più disposti a tollerare questa situazione abbandonata a se stessa e, per tale motivo, chiedono a tutti gli organi preposti di intervenire immediatamente al fine di arginare il fenomeno di invasione del territorio da parte degli ungulati, che mettono a repentaglio la sicurezza personale dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Incendi boschivi: i Carabinieri Forestali intensificano i controlli e deferiscono all’Autorità Giudiziaria 11 persone

In questo periodo dell’anno si sta registrando sul nostro territorio un incremento dei cas…