Home Salute e benessere Nel 2020 la depressione sarà la seconda causa di disabilità dopo le malattie cardiovascolari
Salute e benessere - 5 Dicembre 2015

Nel 2020 la depressione sarà la seconda causa di disabilità dopo le malattie cardiovascolari

depressione-tempoE’ la malattia a maggiore incidenza nel mondo e al primo posto nei paesi occidentali. La depressione maggiore colpisce 30,3 milioni di cittadini europei, secondo i dati dell’European College of Neuropsychopharmacology (ECNP) e le stime mostrano che nel 2020 sarà la maggior causa di disabilità dopo le malattie cardiovascolari.

Nel nostro Paese, secondo il Rapporto OsMed (Uso dei farmaci in Italia) 2013, presentato dall’AIFA, la depressione colpisce il 12,5% della popolazione assistibile, circa 7.5 milioni di persone, e solo un terzo dei pazienti si cura. La cifra sale se si considerano familiari dei pazienti che seguono e aiutano i loro cari: vi sono, infatti, altri 4-5 milioni di italiani coinvolti indirettamente in questa patologia.

Leggi tutto su La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Un anno di attività per la Lilt di Campobasso: presentato a Termoli il Giornalino della salute

Il 2019 è stato un anno molto intenso per la Lilt di Campobasso. Tutte le iniziative sono …