12.1 C
Campobasso
martedì, Aprile 16, 2024

Patronati italiani nel mondo. Esiti del progetto “Esopo”

Molisani nel mondoPatronati italiani nel mondo. Esiti del progetto "Esopo"

Sui diritti relativi a cure mediche, infortuni sul lavoro e malattie professionali il progetto comunitario Esopo – i cui risultati sono stati presentati oggi a Roma dall’INCA Francia e  INCA Nazionale – ha infatti messo in evidenza quanta strada ci sia ancora da fare per assicurare una piena e corretta informazione  nel raggiungimento di diritti che la legislazione comunitaria assicura (vedi: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=39549 ).

Il progetto che ha visto la partecipazione anche delle sedi INCA di Inca Belgio, Inca Spagna, Inca Slovenia, Inca Regno Unito, CGIL Italia, CC.OO Spagna, OSO Slovenia, con il contributo dell’IRES, l’Istituto Ricerche Economiche e Sociali della CGIL che ha elaborato i dati della ricerca, ha evidenziato su un campione di oltre 900 questionari la scarsa conoscenza della normativa in materia.  Dunque, se “soddisfazione per il lavoro svolto e per il rapporto che si è riusciti a stabilire con quanti hanno partecipato al complesso questionario, preoccupazione, invece, viene espressa dal Presidente dell’INCA Francia, Italo Stellon, che ha coordinato il Progetto Esopo, per gli esiti della ricerca.
“L’INCA – afferma Stellon ad Italialavorotv/Italiannetwork – ha avuto una conferma della scarsa conoscenza delle regole europee in materia di sicurezza sociale da parte delle persone che si spostano all’interno dell’Unione. In particolare, l’indagine segnala che la conoscenza è sempre postuma, rispetto agli accadimenti. Il problema è, invece, rendere le persone consapevoli preventivamente dei propri diritti, anche perché conoscendoli preventivamente ci si prende più cura di noi stessi sia nell’ambito del lavoro sia nell’ambito della vita di tutti i giorni.”

Leggi tutto su Italianinetwork

Ultime Notizie