21.9 C
Campobasso
martedì, Luglio 23, 2024

Isernia, ore decisive per le indagini sulla morte di Costanzo Amoruso

AperturaIsernia, ore decisive per le indagini sulla morte di Costanzo Amoruso

Che cos’hanno sentito i vicini di casa di Costanzo Amoruso. A che ora è avvenuto il decesso e, soprattutto, le ferite alla testa sono compatibili con una caduta, seguita ad un malore, oppure sono state provocate da qualcuno?
In Procura a Isernia si attende l’esito dell’autopsia, per dare le prime risposte agli interrogativi finora rimasti insoluti. E la morte dell’uomo di 74 anni che abitava in questa palazzina in via Sanzio nel quartiere San Lazzaro a Isernia non ha ancora una spiegazione.
Le ipotesi al vaglio degli investigatori sono ancora aperte a ventaglio, anche se il fascicolo aperto dal procuratore capo, Carlo Fucci, porta sul frontespizio il numero 575 del codice penale: quello di omicidio volontario.
Non ci sono conferme sul fatto che nessun nome sia stato al momento iscritto nel registro degli indagati e che si lavori contro ignoti.
Piuttosto appare più probabile che il nome del primo sospettato, sentito nell’immediatezza del ritrovamento del cadavere, sia quello sul quale si stanno concentrando le attenzioni degli inquirenti.
E la Squadra Mobile sta esaminando anche le tracce trovate nell’appartamento di Amoruso. Tracce di sangue nell’ingresso, in cucina e in bagno, dove è stato trovato il corpo senza vita. La porta di casa aperta, notata anche dagli altri inquilini del palazzo.
Forse una discussione, diventata litigio e aggressione. Anche in passato, avrebbe confermato la figlia di Costanzo Amoruso, il padre era stato vittima di qualche battibecco e irriso dai vicini per quel suo atteggiamento da uomo solitario.
Tutti elementi che si stanno passando al setaccio, prima della relazione dell’anatomopatologo che dovrà prima di tutto dire a che ora risale il decesso e cosa o chi ha provocato le ferite alla testa che hanno provocato la morte di Costanzo Amoruso.

Ultime Notizie