22.1 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 24, 2024

Calcio, primo colpo per il Campobasso arriva il difensore Mondonico. Termoli conferma anche per il giovane Allegretti

EvidenzaCalcio, primo colpo per il Campobasso arriva il difensore Mondonico. Termoli conferma anche per il giovane Allegretti

Il difensore Davide Mondonico è un nuovo calciatore del Campobasso. Questa mattina la società ha ufficializzato il primo colpo della stagione 2024/2025. Il giocatore, svincolato dall’Ancona, è il classico perno difensivo, un metro e novantatré per un centrale di grande esperienza nel torneo di Lega Pro. Classe 97, Mondonico gioca stabilmente in terza serie dalla stagione 2016/2017, diversi anni con l’Albinoleffe, poi sei presenze in serie B con il Crotone, prima del passaggio all’Ancona e poi al Renate, sempre in Lega Pro. Una prima pedina che dimostra appieno la volontà della società rossoblù di voler allestire un organico di buon livello.

Sirene di mercato anche per il centrocampista Sonny D’Angelo, altro giocatore di grande esperienza, richiesto espressamente dal tecnico rossoblù. Ieri pomeriggio l’ufficialità di Piero Braglia. Il tecnico di Grosseto è al lavoro con la società rossoblù già da tempo, sia dal punto di vista organizzativo – logistico, sia da quello meramente tecnico con la scelta dei giocatori che rappresenteranno il Campobasso nel girone B di Lega Pro. Insieme a Braglia ci sarà, verosimilmente, il suo vice Domenico de Simone, braccio destro del mister nelle ultime esperienze di Avellino e Gubbio, ex giocatore, proiettato ad una buona carriera da tecnico ha deciso di sposare anche in questa stagione la collaborazione con il navigato Braglia. In prossimità di firma anche il preparatore atletico Vito Barberio, a sua volta reduce dalle esperienze di Avellino e Gubbio. Nei piani di Braglia e Filipponi alla data del 20 luglio, giorno dell’avvio della preparazione atletica, la rosa dovrà essere completata al novanta percento. Una scelta saggia per permettere al nuovo tecnico di trasmettere le idee tattiche alla maggior parte del gruppo e favorire la creazione di un collettivo che possa ben figurare nel girone B.

A proposito del raggruppamento, come diciamo da giorni il girone centrale è un’assoluta novità per il Campobasso, mai i rossoblù hanno giocato un torneo professionistico senza squadre del sud. Una condizione penalizzante soprattutto per la tifoseria, le distanze kilometriche aumentano oltremodo (la media è di 450 chilometri a partita, per un totale di 900 km se consideriamo andata e ritorno), inoltre gli orari spezzatino della Lega Pro di certo non favoriscono una massiccia adesione di pubblico sugli spalti, almeno quando si deve andare in trasferta. Spese che salgono ovviamente anche per la società che di certo dovrà registrare una perdita anche all’afflusso delle tifoserie ospiti al Molinari. Le piazze del girone C, vuoi per tradizione, vuoi per vicinanza, vuoi per numero di abitanti sono assolutamente imparagonabili a tutte le altre in Italia.

Nel torneo di serie D continua la programmazione di Termoli e Isernia in vista del nuovo campionato. I giallorossi proseguono nelle conferme, in ultimo il giovane Francesco Allegretti, classe 2006, già protagonista nel finale di stagione alle dipendenze di mister Carnevale. Un Termoli che sembra pronto per compiere il salto di qualità e giocare un campionato con diversi obiettivi rispetto al recente passato. 

Ultime Notizie