21.4 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 24, 2024

Calcio, Lega Pro: da lunedì trattative nel vivo. Girone B per i lupi, nessuna sorpresa per la società

SportCalcio, Lega Pro: da lunedì trattative nel vivo. Girone B per i lupi, nessuna sorpresa per la società

L’inserimento nel girone B non ha sorpreso piu’ di tanto la società rossoblu che si aspettava una collocazione simile. Lo stesso si può affermare per il tecnico Braglia che viene proprio da due anni alla guida del Gubbio nel gruppi Italia centrale.
Da lunedi trattative ufficiali. La piazza vuole conoscere i nomi nuovi ma anche i confermati dalla scorsa stagione che dovrebbero essere pochi. Si tratta di un argomento ricorrente al quale solo la società può conferire ufficialità. Lo stesso Parisi che bene ha fatto nella sua parentesi in rossoblu ha un contratto con il Benevento che scade domani. Il Campobasso potrebbe pensare pure ad un acquisto. I nomi che sono circolati sono stati tutti contattati dal ds Filipponi: sembra ci sia uno stop sul possibile arrivo dell’esterno Tito propenso ad accettare un triennale dalla Torres. È viva e sembra possa andare verso un esito positivo la trattativa con l’attaccante Iacopo Murano, il capo cannoniere del girone C in coabitazione con Patierno dell’Avellino. Ottimo lo score con cui Murano si ripresenta in Molise, allenato da Braglia ai tempi recenti dell’Avellino. L’attaccante classe ’90 è andato incontro ad una profonda crescita negli ultimi anni che lo ha collocato fra gli elementi piu’interessanti della categoria. Pare che il matrimonio fra le parti possa essere destinato ad andare in porto.
Sembra altresì che Braglia stia spingendo per portare in Molise il centrocampista Sonny D’Angelo, un’intesa che sta riprendendo quota dopo giorni di fermo. Anche qui i contatti sono stati molti nelle ultime ore e la parola del tecnico potrebbe giocare un ruolo decisivo a favore della venuta di D’Angelo a Campobasso.

Da lunedi trattative ufficiali e mirate secondo un girone certamente complesso, forse con un aspetto ambientale non opprimente, ma con almeno sei società che possono puntare al salto di categoria. Due delle quattro retrocesse sono nel girone B, Ternana e Ascoli, questi ultimi dopo nove anni consecutivi di cadetteria. Pescara e Perugia partono sempre per puntare ai primi posti. Le cronache raccontano anche di Pontedera come squadra che ogni anno gioca bene e fa punti. La stessa Spal comincia sempre con obiettivi rilevanti. La Torres ha da difendere un secondo posto andato oltre ogni aspettativa, mentre il Carpi è una neo promossa da prendere con le pinze.
In questo contesto il Campobasso di Braglia e Filipponi proverà a dire la sua.

Ultime Notizie