22.1 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 24, 2024

Autonomia differenziata, Iorio: “Dal Molise posizione opportuna e equilibrata”

AperturaAutonomia differenziata, Iorio: "Dal Molise posizione opportuna e equilibrata"

“Fratelli d’Italia in sede di Commissione al Senato, anche attraverso il senatore molisano Costanzo Della Porta, ha introdotto, quale condizione indispensabile perché ci sia l’autonomia differenziata, la pregiudiziale sull’applicazione dei Lep. Questo vuol dire che i livelli essenziali delle prestazioni e dei servizi devono essere garantiti in modo uniforme su tutto il territorio nazionale perché riguardano i diritti civili e sociali da tutelare per tutti i cittadini”. E’ quanto puntualizza il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Molise, Michele Iorio, già presidente regionale per due legislature. “Questa iniziativa – aggiunge – rappresenta un vero e proprio macigno sostanziale affinché l’autonomia differenziata non diventi dannosa per alcune regioni avvantaggiandone altre. Opportuna ed equilibrata è stata anche la posizione della Regione Molise in sede di Conferenza per la salvaguardia degli interessi del nostro territorio. Bene quindi il presidente Roberti che ha espresso questa posizione chiedendo una maggiore attenzione sulla realizzazione dei Lep”.  L’ex presidente della Regione Iorio critica quindi l’atteggiamento delle opposizioni: “Stanno speculando sulla questione di fatto rinunciando a richiedere eventuali correttivi, semmai ce ne fosse bisogno, limitandosi a bocciare senza ritegno l’applicazione di una legge da loro stessi voluta con la riforma costituzionale del Titolo V”. Iorio infine si sofferma sul tema della sanità e fa riferimento diretto al Molise: “Bisogna purtroppo constatare che oggi siamo di fronte ad una autonomia differenziata all’incontrario. Cioè siamo senza autonomia e con una differenziazione estremamente penalizzante per i molisani. Basti pensare che da 15 anni non abbiamo più autonomia nella gestione della sanità con alcuni pesanti provvedimenti legislativi come i Piani di Rientro che penalizzano in verità l’intera Italia Meridionale ma in particolare il Molise. Utilizzando parametri deleteri per l’equilibrio di un servizio così delicato come la salute”.

Ultime Notizie