24.1 C
Campobasso
sabato, Luglio 20, 2024

8° Concorso Fotografico Nazionale “Città di Isernia”. Ospitee premiazioni il fotoreporter Marco Gualazzini

Cultura ed eventi8° Concorso Fotografico Nazionale “Città di Isernia”. Ospitee premiazioni il fotoreporter Marco Gualazzini

Un concorso fotografico ma anche un viaggio tra le emozioni, le visioni e le esperienze di fotografi e fotoamatori di tutta Italia. Sono 1825 fotografie e 165 i partecipanti (dalla Toscana il più alto numero di fotografi) all’8^ edizione del Concorso Fotografico Nazionale “Città di Isernia”, organizzato dall’associazione fotografica isernina “Officine Cromatiche”, si conferma il fiore all’occhiello nel panorama artistico e culturale del capoluogo pentro.

La giuria, composta da Teresa Mirabella (rappresentante UIF), Roberto Scannella (rappresentante UIF), Alfredo Ingino (rappresentante FIAF), Fernando Luigi Lucianetti (rappresentante FIAF) e Francesco Falcone (rappresentante FIAF), si è riunita l’8 giugno scorso ad Isernia per decretare foto ammesse e premiate per ciascuna categoria, nonché i Premi Speciali della Giuria e il Miglior Autore del Concorso. Tre le sezioni: Tema Obbligato “Ritratto ambientato”, Tema Libero “Colore”, Tema Libero “Bianco e Nero”.

La cerimonia di premiazione è in programma sabato 22 giugno, alle 16.30, nel foyer dell’Auditorium “Unità d’Italia” di Isernia in Corso Risorgimento n. 221 e vedrà la partecipazione come ospite d’onore del pluripremiato fotoreporter parmense Marco Gualazzini che dialogherà con i presenti sul tema “Ritratti: luci e ombre” assieme a Valentina Notarberardino, freelance nell’ambito della comunicazione per l’editoria, la fotografia e l’arte.
Un evento che celebra la fotografia di reportage di Gualazzini che si definisce un “cercatore di storie da raccontare con le immagini”, aprendo una finestra ad alto impatto emotivo che evidenzia luci e ombre dei conflitti e delle crisi umanitarie del continente Africano, al quale ha dedicato gran parte del suo impegno professionale. Dal Congo al Mali, dall’Uganda alla Somalia, fino al progetto sulla grande crisi umanitaria in corso lungo il bacino del Lago Ciad dovuta alla desertificazione come conseguenza del cambiamento climatico che gli è valso il World Press Photo nel 2019.
Il Concorso Fotografico Nazionale “Città di Isernia” si avvale del patrocinio della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), della UIF (Unione Italiana Fotoamatori), dell’Assessorato al Turismo della Regione Molise nell’ambito del progetto “Turismo è Cultura”, della Provincia di Isernia e del Comune di Isernia, con la collaborazione della Cooperativa “L.A.I” per la realizzazione completamente artigianale delle targhe per i premi assegnati e dell’Associazione Sm’Art di Antonio Pallotta. Sponsor della manifestazione “Il Campo” di Antonio Valerio (sin dalla prima edizione), i F.lli Leone e la ditta Cifelli Forniture di Cifelli Gianfranco. La manifestazione sarà trasmessa in diretta dall’emittente radio isernina Disisradio.
Biografia dell’ospite Marco Gualazzini
Marco Gualazzini è nato a Parma nel 1976 ed ha iniziato la sua carriera come fotografo nel 2004 presso La Gazzetta di Parma. Le sue opere includono fotoreportage sulla microfinanza in India, sulla libertà di espressione in Myanmar, sulla discriminazione delle minoranze in Pakistan. Negli ultimi anni ha lavorato esclusivamente in Africa. Ha ideato e preso parte alla creazione di un documentario per la Rai sul sistema delle caste in India, che è stato selezionato all’IDFA – The International Documentary Film Festival di Amsterdam e ha vinto il Best Camera Work Award all’Aljazeera International Documentary Film Festival 2014. Ha collaborato e collabora con diverse testate giornalistiche (GEO, Paris Match, The New York Times, Lightbox – Time magazine, Courrier International, L’Express, 6Mois, Internazionale, L’Espresso, M – Le Monde, Der Spiegel, The Sunday Times Magazine) ed emittenti (Al-Jazeera, CNN). Per la sua attività ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali, tra cui il Getty Images Grant, il PDN e il World Press Photo. Ha all’attivo due libri: Resilient (edito da Contrasto nel 2018) che presenta i suoi reportage realizzati in Africa dal 2009 al 2018 e Il Torrente Parma (edito da Cimorelli Editore nel 2024), un reportage fotografico on the road che tratteggia l’identità del torrente Parma grazie alle storie di chi l’ha conosciuto da vicino o gravita nei suoi dintorni. È anche docente di fotogiornalismo all’Università di Parma.

Ultime Notizie