25.4 C
Campobasso
venerdì, Giugno 14, 2024

Rinnovo del Parlamento europeo e Amministrative 2024, come si vota

AttualitàRinnovo del Parlamento europeo e Amministrative 2024, come si vota

In questa tornata elettorale in Molise si vota per il rinnovo dei 750 deputati dell’Unione europea e per il rinnovo di 56 consigli comunali. Ma vediamo nel dettaglio come si vota.

Per le elezioni al Parlamento europeo è possibile votare una sola lista, e non è ammesso il voto disgiunto. Cioè non si può mettere una croce su una lista e votare candidati di liste diverse.

L’elettore può tracciare una x sul simbolo della lista scelta, anche senza indicare candidati. Se decidesse di esprimere delle preferenze, potrà scegliere fino a 3 candidati ma solo della stessa lista, pena la nullità della scheda elettorale. Nel caso di preferenza per 2 candidati o 3 candidati, si dovrà votare obbligatoriamente per candidati di sesso diverso. Nel caso in cui l’elettore indicasse 2 o 3 nominativi tutti dello stesso sesso, sarà considerata valida solo la prima preferenza espressa. Si può scrivere anche solo il cognome del candidato, tranne nei casi in cui più candidati avessero lo stesso cognome.

Per le amministrative, per i comuni con più di 15mila abitanti, l’elettore può votare:

  • per una delle liste, tracciando una croce sul relativo contrassegno;
  • per un candidato a sindaco, senza scegliere nessuna lista collegata;
  • per un candidato a sindaco, e per una delle liste collegate; Infine è previsto il cosiddetto voto disgiunto:
  • si può votare per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non a lui/lei collegata;L’elettore può esprimere una preferenza o al massimo 2, per i candidati a consigliere comunale, in questo caso obbligatoriamente un uomo e una donna, pena annullamento della seconda preferenza, scrivendo, nella stessa lista, i nominativi dei candidati.

Nei comuni fino a 15mila abitanti, l’elettore può votare

*solo per una delle liste.

  • solo per un candidato a sindaco.
  • per un candidato a sindaco e per la lista collegata, tracciando un segno anche sul relativo contrassegno.

Nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, l’elettore può dare preferenza ad un candidato consigliere, massimo 2 per i comuni con popolazione tra 5000 e 15mila abitanti. Nel caso di 2 preferenze, anche qui, i nominativi devono rispettare la parità di genere.

Ultime Notizie