30.5 C
Campobasso
giovedì, Giugno 20, 2024

Teatro: “Acqua” va in scena all’Università, lo spettacolo in aula magna

CronacaTeatro: "Acqua" va in scena all'Università, lo spettacolo in aula magna

Va in scena domani, mercoledì 29 maggio, alle 20.30 nell’aula magna dell’Università a Campobasso, la tragicommedia “Acqua”, firmata da Compagnia Bella con la regia di Nicola Abbatangelo. “Acqua”, atto unico scritto dal docente Unimol Giovanni Maddalena, Giampiero Pizzol e Nicola Abbatangelo, è un’opera originale che, sperimentando la fusione di diversi generi teatrali, mette in scena le dinamiche della menzogna che diventa ideologia. L’allestimento dell’atto unico è stato organizzato nell’ambito del Convegno internazionale “The Creative Gesture”, che si svolgerà presso l’Università del Molise dal 28 al 30 maggio 2024, come evento conclusivo del progetto di comunicazione e valorizzazione del territorio “MyExperience Molise” finanziato dalla Regione Molise. L’evento permetterà agli studiosi italiani e internazionali che parteciperanno al Convegno di ammirare la bellezza del sito di Altilia, anche attraverso una visita guidata che li accompagnerà alla scoperta di tutto il Parco archeologico.

“Acqua” è ambientato in una cittadina di mare immaginaria, alle cui spalle sorge una diga, piove senza sosta da giorni. Nel bar della piazza principale trova rifugio un gruppo di amici che si perde in chiacchiere, tra pettegolezzi e piccoli bisticci, mentre il livello dell’acqua per le strade sale inesorabilmente. Al gruppo si uniscono i notabili del paese, preoccupati soprattutto di calmare gli animi rispetto alla crescente minaccia dell’acqua. In una progressione di discorsi ed eventi sempre più convulsi, le chiacchiere da bar si trasformano in accuse e notizie false facendo emergere i grandi problemi della società contemporanea, la difficoltà nel distinguere il vero e il falso, la tendenza di ciascuno al pregiudizio e all’ideologia e la natura misteriosa del bene e del male. Chi riesce a resistere alla menzogna comunicativa e all’ideologia? Non le persone più intelligenti, che anzi sembrano avere sempre un buon motivo per credere alle notizie false, ma le persone che riscoprono legami affettivi presenti o passati più forti delle lusinghe del potere e del conformismo.  Lo spettacolo, che era inizialmente in programma ad Altilia e che è stato spostato in aula magno a causa dell’annunciato maltempo, è a ingresso gratuito ed è aperto a tutti.

Ultime Notizie