26 C
Campobasso
venerdì, Giugno 14, 2024

Volley, Serie B, EnergyTime Spike Devils, a Reggio Calabria per trovare l’A3. Un successo sui regini sarebbe sinonimo di promozione

EvidenzaVolley, Serie B, EnergyTime Spike Devils, a Reggio Calabria per trovare l’A3. Un successo sui regini sarebbe sinonimo di promozione

Serie A3 o prolungamento della stagione in un’ulteriore serie con Reggio Calabria e Taviano con ordine dei match da definire in base a quello che sarà l’esito del confronto del PalaCalafiore. In ossequio al principio del tertium non datur, gli EnergyTime Spike Devils Campobasso si proiettano su quello che sarà il terzo confronto stagionale con la Domotek Reggio Calabria, l’avversaria sinora più incrociata in questa stagione.

I reggini, infatti, sono stati affrontati già due volte in Coppa Italia nel girone di qualificazione – era il 4 febbraio – con sconfitta al tie-break e nelle semifinali – il 29 marzo – con successo per 3-1. Ora, però, per rendere unica una stagione sinora di rilievo e trovare l’A3, al PalaCalafiore, i ‘diavoletti’, senza se e senza ma, dovranno andare a cercare il successo.

«Martedì scorso abbiamo giocato il primo tempo della nostra gara – spiega alla vigilia il tecnico dei campobassani Mariano Maniscalco – ma la ripresa è ancora più importante ed andrà giocata al massimo senza alcun retro pensiero».

L’exploit con Grottaglie ha «galvanizzato il gruppo e non potrebbe essere diversamente. Ora ci troviamo con poche ore per preparare una gara non semplice, ma tra gestione del riposo e lavoro in palestra voglia arrivare pronti a questo match». La terza sfida con i reggini dovrà essere affrontata «senza distrazioni inutili, ma con la voglia di fare quello che ci siamo detti e per cui ci siamo preparati in queste ore, ma più in generale da tutta quanta la stagione».

Con certezza «più si affronta una squadra più si entra nei suoi meccanismi, ma con certezza sia noi che loro proveremo a giocarci tutte le carte a nostra disposizione per impattare al meglio la contesa». Tra i reggini trova spazio anche un ex come il centrale isernino Picardo senza dimenticare l’opposto Laganà o lo schiacciatore Boscaini.

«Hanno diversi giocatori di rilievo e, con certezza, questa per noi sarà una sfida molto delicata perché loro l’affronteranno con la spensieratezza e col solo pensiero del piazzamento in prospettiva del prossimo triangolare. Per noi la palla peserà maggiormente, ma ci è successo in tante circostanze quest’anno e dobbiamo fare in modo di rendere questo percorso indimenticabile».

Da un punto di vista tattico «far fruttare al meglio le nostre caratteristiche e limitare le loro, facendo quanto sappiamo, forti delle esperienze delle gare precedenti, sarà già una base cui cercare di aggiungere ulteriori paletti, cercando di fare ancora meglio». Il tutto in occasione dell’ultimo sabato del mese di giugno con primo servizio alle ore 19 e direttori di gara designati i ciociari Fabio Paris e Marco De Orchi.

Ad accompagnare i rossoblù alla conquista dell’alloro un torpedone allestito dal club che si muoverà dalla mattinata di sabato per raggiungere lo scenario del particolarmente ampio (ed al tempo stesso anche molto dispersivo) PalaCalafiore e dare sostegno al gruppo, particolarmente entusiasta del supporto proveniente dai propri tifosi.

 

Ultime Notizie