34.9 C
Campobasso
venerdì, Giugno 21, 2024

Campionati nazionali universitari, tra gioie e disappunti. Il calcio definisce il quadro delle semifinaliste. Nel basket già spettacolo tra Vazzieri ed Arena

SportCampionati nazionali universitari, tra gioie e disappunti. Il calcio definisce il quadro delle semifinaliste. Nel basket già spettacolo tra Vazzieri ed Arena

Anche la mattina del quarto giorno di gare ai Campionati nazionali universitari ha saputo regalare emozioni e contenuti tecnici in grado di creare entusiasmo e passione.

Basket – Rimbalzi, stoppate, buzzer-beater e transizioni. È clima di basket ai Cnu Molise 2024 con l’avvio del torneo cestistico al maschile tra La Molisana Arena e PalaVazzieri. Nel regno della Magnolia di A1 femminile l’opening game sorride al Cus Milano che si impone nettamente (123-50 al 40’) su di un Cus Tor Vergata che vede anche espulso Danaro per sommatoria di tecnico ed antisportivo. A Vazzieri, invece, nell’apertura dopo tre quarti equilibrati con tanto di buzzer-beater giuliano alla fine del primo periodo e triestini sempre tra i due ed i tre possessi da recuperare, il Cus Bologna si impone di 20 sul Cus Trieste iniziando al meglio il proprio percorso (76-56).

Cus MoRe-Cus Udine (futsal)

Calcio –  Nel girone A seconda affermazione consecutiva per il Cus Lecce che si impone 4-0 il Cus Cassino grazie alle marcature di  Alemanni Gallo (autore di una doppietta e  Carrozzo. Nel gruppo B il Cus Cosenza trova le semifinali della manifestazione vincendo 6-0 contro il Cus Catania grazie alle doppiette di Misuri e Pisani e alle reti di Riconosciuto e Niccolò Aiello. Per i calabresi seconda sfida senza marcature al passivo.

Nel gruppo C grande spettacolo nel confronto tra Cus Mo.Re-Cus Parma. Sono serviti i calci di rigore per decretare la squadra vincitrice. Nei tempi regolamentari il match è terminato 2-2 con le reti del Cus Mo.Re. realizzate da Zito e Masoch mentre per il Parma c’è stata la doppietta di Sala. Dopo i tiri dal dischetti il Cus Parma si è imposto 4-2. Ci sono voluti i calci di rigore anche nel match del raggruppamento D tra Cus Cagliari e Cus Camerino terminata 2-2 al novantesimo (con la rete del pareggio cagliaritano arrivata in extratime) con reti isolane di Piroddi e Camba, doppietta di Calafiori per i marchigiani. Dagli undici metri è più preciso il Cus Cagliari che si impone 7-6.

Per le vincitrici domani giorno di riposo e giovedì semifinale che vedranno di fronte Cus Lecce e Cus Camerino da un lato (alle ore 10 al ‘Cannarsa’ di Termoli) e dall’altro Cus Cosenza e Cus Modena Reggio Emilia (a mezzogiorno al ‘Santa Cristina’ di Camponarino).

Futsal – Mattinata densa di emozioni ed equilibrio per le due sfide ospitate sul parquet del PalaUnimol. Nel girone A per Udine l’esordio è stato poco felice con la sconfitta per 7-5 contro il Cus Modena Reggio Emilia. Friulani sotto anche di quattro (5-1) prima di riavvicinarsi sino al meno due grazie al gioco a cinque.

Nella seconda gara, riscatto emiliano grazie al Cus Parma, che ha estromesso definitivamente dalla competizione il Cus Salerno. Avanti 2-1 all’intervallo, con quattro gol in successione in avvio di ripresa i parmensi hanno chiuso i conti (7-1 il punteggio al 40’), proiettandosi sulla decisiva sfida di domani, per il girone B, contro il Cus Camerino.

Cus MoRe-Cus Camerino (pallavolo femminile)

Pallavolo – Seconda giornata nel torneo di pallavolo, sia al maschile che al femminile. Sul primo versante, al mattino, presso il PalaIpia, il Cus Tor Vergata, dopo la sconfitta del giorno precedente col Cus Milano, ha salutato definitivamente la competizione cedendo per 2-1 al Cus Trieste, impostosi in rimonta, al termine di una gara molto equilibrata. Capitolini a segno nel primo set per 25-23, poi i giuliani hanno centrato il secondo parziale 25-22 e, nel tie-break, hanno avuto la meglio ai vantaggi (20-18). Esordio con successo poi nella poule D per il Cus Parma che elimina il Cus Cagliari, cui non lascia scampo imponendosi due set a zero con parziali a 21 e 22.

Sul versante femminile – sede di gioco il riqualificato mondoflex di Villa De Capoa – dal girone C ha definitivamente salutato la compagnia il Cus Camerino che, nel primo match di sessione, ha dovuto chinare il capo contro il Cus Modena Reggio Emilia per 2-0 con parziali di 25-21 e 25-9. Al tie-break, invece, il Cus Genova si impone in rimonta sul Cus Venezia che deve ancora una volta arrendersi al tie-break come già all’esordio col Cus Bari, salutando così, di fatto, la competizione. Le lagunari centrano il primo parziale a 22, ma devono poi chinare il capo nei round successivi ad appannaggio delle liguri per 25-17 e, dopo un equilibrio serrato, al tie-break 16-14.

Tennis – Mattinata intensa sui tre campi in terra battuta dell’At Campobasso. Per l’alfiere del Cus Molise Martina Coghi, nel novero del tabellone di singolare femminile, eliminazione subito con un secco 6-0, 6-0. A far da contrattare il successo del compagno di selezione Luca Scelzi impostosi in due set su Riccardo Fava con un periodico 6-1. Sempre dai campi in terra battuta del circolo del capoluogo di regione, nel singolare maschile, si sono succeduti i successi di Umberto Montruccoli (6-4, 6-0 su Andrea Zocca) e di Mario Minculco (periodico 6-2 su Cesare Borgatelli).

 

Ultime Notizie