21.1 C
Campobasso
sabato, Maggio 25, 2024

Stellantis: Tavares ufficializza l’accordo con i cinesi, crescono i timori

CronacaStellantis: Tavares ufficializza l'accordo con i cinesi, crescono i timori

Come l’amico del giaguaro, in questo caso meglio sarebbe dire del Dragone. Carlos Tavares, amministratore plenipotenziario di Stellantis, ufficializza l’accordo siglato con Leapmotor e da settembre i veicoli del gruppo cinese saranno venduti in Europa.
Per adesso non si parla di produzione, ma la svolta è arrivata all’improvviso e somiglia ad una inversione a U. Il supermanager portoghese ha sempre parlato in termini allarmistici dell’arrivo della concorrenza cinese in Europa, sottolineando la pericolosità sulla base di una competitività sui prezzi inarrivabile.
E’ un processo ormai avviato – ha spiegato Tavares – le case cinesi conquisteranno almeno il 10 per cento del mercato europeo e questo treno – ha aggiunto – non possiamo più fermarlo. Inserirci può essere un’opportunità perchè i cinesi arriverebbero lo stesso mentre con la joint venture – ha concluso il numero uno di Stellantis – la situazione può essere sfruttata a nostro vantaggio.
Da settembre, dunque, le auto elettriche del colosso di Hanzhou, il Suv C10 e la compatta T03, cominceranno a essere distribuite e vendute in Italia, Francia, Belgio, Spagna e Portogallo. Le concessionarie Stellantis & You saranno parte integrante di questa distribuzione.


Le prime reazioni non sono state entusiastiche. Per il ministro del made in Italy, Adolfo Urso, diventa necessario che in Italia ci sia almeno un secondo produttore automobilistico.
La Fiom Cgil ha chiesto che la produzione e l’assemblaggio dei modelli Leapmotor siano realizzati negli stabilimenti Stellantis in Italia.
Appena ieri, il consiglio regionale del Molise ha votato all’unanimità la mozione del gruppo del Partito Democratico che chiede l’impegno del Governatore a tutelare i posti di lavoro e la ricollocazione degli addetti Stellantis a Termoli.
Ma è evidente che l’ingresso delle auto del Dragone rimescola le carte. E su Termoli e sul significato di Gigafactory tornano a rimbalzare dubbi e domande senza risposte certe.

Ultime Notizie