16 C
Campobasso
martedì, Maggio 28, 2024

Conti pubblici e Sanità, un anno di Governo Roberti

AperturaConti pubblici e Sanità, un anno di Governo Roberti

Tra poco sarà passato un anno dalle elezioni regionali che hanno consegnato l’amministrazione del Molise a Francesco Roberti. L’ex sindaco di Termoli il 25 e 26 giugno 2023 ha vinto la corsa per Palazzo Vitale con un largo margine sul suo avversario, anche lui oggi ex sindaco, in questo caso di Campobasso, Roberto Gravina. 62% contro il 36 – 13 seggi alla maggioranza e 7 all’opposizione: questo il risultato finale. Chiuse le trattative che hanno portato alla composizione della Giunta, due sono stati i temi cruciali sui quali l’amministrazione Roberti si è trovata a lavorare. A distanza di un anno è chiaro come Conti Pubblici e Sanità abbiano rappresentato i fronti caldi dell’azione di governo.

Sui conti pubblici è toccato all’assessore al Bilancio, Gianluca Cefaratti, caricarsi la croce di una ricognizione difficilissima che ha portato alla fine a una bonifica dei bilanci da tutte quelle poste virtuali, come i residui attivi oppure i debiti fuori bilancio, zavorre che hanno reso carte e rendiconti una palude impraticabile. Il risultato è arrivato alla fine di aprile scorso con l’approvazione in consiglio del Bilancio di Previsione e della legge di stabilità per l’anno in corso, fatto che non era assolutamente scontato visto il precedente, ovvero il bilancio 2023 approvato nel mese di dicembre dello stesso anno che è un po’ come provare a sfilarsi i pantaloni dalla testa: una cosa impossibile.

Certo, restano da sciogliere i nodi dei rendiconti 2020, 2021 e 2022 osservati dalla Corte dei Conti che la Regione incrocerà il prossimo 22 maggio in occasione del giudizio di parifica.

L’altro fronte è stato quello della Sanità dove a fronte dei poteri ridottissimi in capo alla Regione per via del commissariamento, la Presidenza Roberti ha avviato una stagione di buone e proficue relazioni con tutti gli attori in campo: Struttura Commissariale, Azienda Sanitaria e Direzione generale della Salute della Regione Molise. Dalla riduzione delle liste d’attesa, al nuovo POS, dal potenziamento della medicina territoriale alla ristrutturazione della rete dell’emergenza-urgenza, è chiara l’inversione di tendenza che Roberti, Bonamico, Di Giacomo, Di Santo e Gallo hanno determinato.

Questo il bilancio del primo anno, un anno di semina che in quello successivo dovrebbe cominciare a produrre il primo raccolto.

Ultime Notizie