15.7 C
Campobasso
domenica, Maggio 26, 2024

Proiezione del docufilm “Varchi Attivi”

AperturaProiezione del docufilm “Varchi Attivi”

Proiezione del film Varchi attivi, KEREM e Cooperativa Nardacchione Produzioni, regia di Pasquale D’Imperio (Italia, 2023) e discussione pubblica con la cittadinanza


In occasione dell’anniversario dell’entrata in vigore della legge 180 (legge Basaglia), varata il 13 maggio 1978, la cooperativa Diversa Mente e la cooperativa Progetto Popolare (enti gestori del Centro Diurno Chesensoha, che operano da anni nell’ambito della riabilitazione di persone con disagio mentale e della promozione del benessere mentale di comunità) in rete con la Caritas diocesana di Termoli-Larino, l’associazione Casa del Libro, la Consulta per le disabilità del Comune di Termoli, l’associazione Deposito dei Segni ETS, l’associazione Faced ETS, l’ASD Fly Zone, l’associazione Incontrarsi ODV, l’associazione Mai Più Sole APS, l’associazione Tempi Moderni APS e in collaborazione con il Centro di Salute Mentale di Termoli
organizzano una giornata di sensibilizzazione e discussione pubblica con la città di Termoli e con il territorio molisano tutto. L’evento avrà luogo Lunedi 13 maggio alle ore 17.30, presso l’ex cinema Sant’Antonio.
Si terrà la proiezione di Varchi attivi, prodotto da KEREM Produzioni e Cooperativa Nardacchione, regista Pasquale D’Imperio (Italia, 2023).
Il film ripercorre la storia del movimento culturale, politico, sociale che ha permesso la nascita del primo Centro di Salute Mentale in Molise, fulcro del sistema della salute mentale del basso Molise e fiore all’occhiello del servizio sanitario nazionale. Movimento culturale che ha avuto sviluppo proprio a partire dall’interazione tra cooperative sociali del territorio (prima Nardacchione e poi ATI Progetto Popolare- Diversa Mente) e ASREM.
Alla proiezione seguirà un dibattito. Gli organizzatori hanno invitato a coordinare la discussione pubblica il dottor Angelo Malinconico (fondatore dei servizi territoriali di salute mentale in basso Molise ed ex direttore del Dipartimento di Salute Mentale unico regionale salute mentale e dipendenze). Sarà un’occasione di ascolto reciproco e di dialogo, con la salute mentale al centro; un momento per la condivisione di responsabilità e di visioni di possibili sviluppi futuri.
Al dibattito interverranno operatori della salute mentale, rappresentanti della politica regionale e locale, delle istituzioni basso-molisane, dei sindacati e del mondo dell’associazionismo. Alla discussione prenderà attivamente parte un gruppo di giovani, attualmente in alternanza scuola-lavoro presso il Centro Diurno Chesensoha, che comunicherà la propria idea di salute mentale anche attraverso una breve performance artistica. L’idea è di aprire, con questo primo incontro, uno spazio permanente per progettare il sistema della salute mentale territoriale.

Ultime Notizie