15.2 C
Campobasso
martedì, Maggio 28, 2024

Scarichi anomali, il depuratore di Pozzilli torna alla normalità

CronacaScarichi anomali, il depuratore di Pozzilli torna alla normalità

Un’intensa attività di indagine condotta con sensoristica, telecontrollo h24 e reattività gestionale, ha consentito di rilevare in tempi record gli scarichi fognari fuori norma registrati nelle scorse ore nel torrente Rava a Pozzilli. La gestione emergenziale del depuratore, di cui si occupa Herambiente Servizi Industriali, ha permesso di mettere la parola fine agli scarichi fognari anomali dei giorni scorsi.

I controlli di laboratorio hanno confermato il ritorno alla piena normalità di tutti i parametri analitici delle acque in uscita dal depuratore del Consorzio Sviluppo Industriale di Isernia-Venafro di Pozzilli. L’attività era entrata in anomalia nella notte fra il primo e il 2 maggio, a seguito dell’arrivo in impianto, attraverso la rete fognaria consortile, di consistenti sversamenti contenenti composti organici e tensioattivi ben al di sopra dei limiti consentiti, che avevano compromesso la funzionalità della flora batterica deputata al trattamento biologico dei reflui, passaggio del percorso di depurazione obbligato per tutti i liquidi trattati nell’impianto.

Herambiente ha riscontrato in tempo reale l’anomalia, informando tempestivamente le autorità competenti e attivando da subito una gestione emergenziale dell’impianto che ha consentito, nonostante la grave problematica, di non interrompere mai il trattamento dei reflui.

Nella prima fase, attraverso un ricircolo delle acque reflue per impedirne l’uscita nella fase acuta del fenomeno; successivamente, con l’impiego di sostanze chimiche e con integratori biologici per il ripristino della flora batterica e “l’invio alternato di piccole quantità di refluo al trattamento biologico, unitamente all’interruzione dell’accoglimento dei rifiuti liquidi in autobotte” spiega Herambiente. “Tale complesso di azioni – precisa l’azienda – ha consentito nel giro di pochissimi giorni, di ripristinare completamente la funzionalità dell’impianto”.

Ultime Notizie