18.2 C
Campobasso
martedì, Maggio 21, 2024

Lavoro, bonus per chi assume donne e giovani al sud o in aziende in crisi

AttualitàLavoro, bonus per chi assume donne e giovani al sud o in aziende in crisi

Un bonus per assumere giovani con uno sgravio contributivo al cento per cento e comunque fino a 500 euro al mese, per due anni, a favore di aziende che sottoscrivono contratti a tempo indeterminato, dal primo luglio al 31 dicembre del 2025, per ragazzi sotto i 35 anni mai assunti stabilmente.
E’ una delle tre misure previste nella bozza del Decreto legge Coesione al vaglio del Consiglio dei ministri che prevede l’esonero contributivo per alcune categorie e incentivi all’autoimpiego.
L’esonero è fino a 666 auro su base mensile se l’assunzione avviene da parte di datori in regioni del centro sud, tra le quali il Molise.
Altri bonus riguardano le assunzioni di donne e per favorire la riconversione del personale delle grandi imprese in crisi. Si parla di un migliaio di lavoratori. Tutto il pacchetto ha come obiettivo quello di favorire l’occupazione nella zona economica speciale del Mezzogiorno, In pratica le regioni del Sud, Molise e Abruzzo. Le previsioni del governo parlano di un bacino potenziale di 38mila imprese interessate.
Anche in caso di assunzioni di lavoratrici svantaggiate, dal primo luglio al 31 dicembre del 2025 scatta uno sgravio del cento per cento, entro 666euro al mese per due anni.
Altri incentivi riguardano le iniziative imprenditoriali che prevedono contributi a fondo perduto al 65 per cento per una spesa fino a 120 mila euro e del 60 fino a 200mila euro investiti.
C’è poi la misura Resto al Sud due punto zero che prede voucher fino a 40mila euro nel Mezzogiorno e nelle zone dell’Italia centrale colpite dal terremoto. Anche in questo pacchetto potrebbero rientrare i territori del Basso Molise colpiti dal terremoto del 2018.

Ultime Notizie