21.1 C
Campobasso
sabato, Maggio 25, 2024

Bilancio regionale, al via i lavori in prima commissione, poi il testo in aula

AperturaBilancio regionale, al via i lavori in prima commissione, poi il testo in aula

Memori dell’esperienza dello scorso anno, consiglieri di maggioranza e di minoranza, ufficiali e di complemento, hanno tutti convenuto che per il 2024 la sessione di bilancio debba concludersi entro il 30 aprile prossimo. Lo scorso anno, come in certe canzoni di Luo Reed che mettono natale a Febbraio, il bilancio di previsione regionale venne approvato a dicembre anziché nei termini canonici.

La Giunta regionale ha licenziato da pochi giorni il Documento di economia e finanza, la legge di Stabilità e il Bilancio di Previsione, una tonnellata di carte contabili che serviranno a rimettere l’ente sulla carreggiata ordinaria, evitando il lavoro in dodicesimi di bilancio e consentendo, tra le altre cose, di procedere su vari fronti compreso quello delle assunzioni. Intanto, sempre su questo versante, si aspetta la data del 17, scadenza destinata alla giudizio di parifica della Corte dei Conti, appuntamento non carico di apprensioni visti i rapporti ultimi tra magistratura contabile e governi regionali, in pratica un dialogo tra Galileo e l’Inquisizione che, si spera, possa trovare una sua composizione.

Il faldone ciclopico con le carte del bilancio, uscito da palazzo Vitale, sede della Giunta, è arrivato a Palazzo D’Aimmo, sede del Consiglio, per i necessari adempimenti. Primo tra questi l’esame in prima Commissione consiliare. L’argomento, come prevedibile, ha preso il sopravvento su tutto il resto e, di conseguenza, il presidente del Consiglio regionale, Quintino Pallante, ha sospeso a data da destinarsi la seduta dell’aula in calendario per il prossimo mercoledì, questo al fine di favorire i lavori preliminari alla sessione di bilancio.

Ciò rilevato, i battenti del Consiglio e le porte dell’aula si riapriranno prima della fine del mese. L’assessore Cefaratti, titolare del Bilancio, vuole approvare il documento e entro il mese, facendo in modo che lunedì 29 aprile possa essere pubblicato sul bollettino ufficiale per entrare in vigore il giorno dopo. Insomma, se tutto va bene, il 30 aprile prossimo come i Carri di San Martino in Pensilis partiranno anche i conti regionali.

Ultime Notizie