16 C
Campobasso
martedì, Maggio 28, 2024

Delocalizzazione depuratore Termoli, firmati gli espropri

AttualitàDelocalizzazione depuratore Termoli, firmati gli espropri

Il dirigente ai Lavori pubblici, l’ingegnere Gianfranco Bove, ha firmato il decreto di esproprio per pubblica utilità dei terreni necessari alla delocalizzazione del depuratore del porto di Termoli, finanziato nell’ambito del Piano Operativo gestito dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Per la realizzazione degli interventi ritenuti di pubblico interesse e di natura strategica occorre dare corso ai lavori per rispettare le tempistiche dettate dalla linea di finanziamento. Tra l’altro gli interventi sono stati appaltati ed è stata determinata l’indennità provvisoria di esproprio.
Il Sindaco Vincenzo Ferrazzano già qualche settimana fa aveva annunciato significativi progressi nel progetto di delocalizzazione del depuratore dal porto alla zona di Pantano Basso.
Quanto al sito attuale, protetto solo da un muraglione ma visibile dal borgo, Ferrazzano ha anticipato che sarà realizzato un progetto di rigenerazione a fini turistici. Il trasferimento sarà possibile con la finanza a progetto da parte di Acea Molise, operatore del servizio idrico e fognario. Il costo complessivo ammonta a 7,5 milioni, con la metà finanziata dalla Regione attraverso fondi per lo sviluppo e la coesione e il resto da Acea.
L’opera è attesa con ansia, l’attuale depuratore più volte negli anni causa di odori nauseabondi per residenti e turisti.

Ultime Notizie