21.2 C
Campobasso
giovedì, Maggio 30, 2024

Operaio morto, a Vinchiaturo attesa salma per i funerali

AperturaOperaio morto, a Vinchiaturo attesa salma per i funerali

La salma di Claudio Amodeo rientrerà a Vinchiaturo nelle prossime ore. Il feretro arriverà dal centro grandi ustionati di Napoli, dove l’operaio era stato trasportato dopo l’incidente avvenuto nel cementificio.
Era la classica persona lavoro, casa, famiglia, racconta chi lo conosceva. Avrebbe compiuto 54 anni a luglio. Lascia la moglie, una figlia di 16 anni e un figlio di 8.
E’ l’ultimo nome che si aggiunge ad un lunghissimo elenco di persone che hanno perso la vita mentre erano al lavoro.
Continueremo a batterci, hanno dichiarato i sindacati di categoria di Cgil e Ui che hanno annunciato uno sciopero per giovedì, fino a quando non ci saranno zero morti sul lavoro.
Claudio lo faceva con dedizione nel cementificio a pochi chilometri da casa sua. Nella zona industriale di Vinchiaturo.
In paese la notizia è stata accolta con grande commozione e ora tutti attendono di poter salutare Claudio Amodeo per l’ultima volta.
Ci sentiamo vicini alla famiglia per questa grave tragedia, hanno sottolineato i vertici della Heidelberg Materials Italia da Peschiera Borromeo, dove si trova la sede centrale della Italia Cementi.
Intanto, al Sant’Eugenio di Roma resta ricoverato il collega di di Claudio Amodeo, l’operaio di 60 anni di Guardiaregia anch’egli investito dalle fiamme scaturite dall’esplosione della centralina elettrica. Le sue condizioni vengono definite gravi ma stabili.

Ultime Notizie