15.7 C
Campobasso
domenica, Maggio 26, 2024

Operai ustionati, sono ricoverati a Roma e Napoli

CronacaOperai ustionati, sono ricoverati a Roma e Napoli

E’ stata aperta una inchiesta per chiarire le cause dell’incidente sul lavoro avvenuto ieri pomeriggio nel cementificio di Guardiaregia e nel quale, per le fiamme fuoriuscite da una cabina elettrica, tre operai sono rimasti feriti. Due di loro in particolare sono rimasti gravemente ustionati e dopo un primo ricovero al Cardarelli di Campobassso sono stati trasferiti fuori regione. Il più grave è un 54enne di Vinchiaturo che si trova ora nel centro grandi ustionati di Napoli. Grave è anche un suo collega di circa 60 anni di Guardiaregia. E’ stato trasferito a Roma. C’è un terzo lavoratore coinvolto, anch’esso di Guardiaregia, non era presente a quanto pare al momento dell’incidente ma si è precipitato per mettere in salvo i due colleghi ed è rimasto ferito in modo lieve.

Da Peschiera Borromeo, dove si trova la sede centrale dell’azienda, la Italia Cementi ha espresso “vicinanza ai lavoratori feriti” e ha fatto sapere che sta ricostruendo quanto avvenuto per verificarne le cause, in piena collaborazione con le autorità intervenute”.  Intervengono anche tutti i sindacati con una nota congiunta. “Ci impegniamo – hanno detto – a programmare nelle prossime ore tutte le azioni ritenute opportune per approfondire le dinamiche di questo ennesimo incidente sul lavoro. Questo tragico evento deve indurre tutti noi a profonde riflessioni sulla necessità di rafforzare le misure di sicurezza e la tutela dei lavoratori”. La Feneal Uil insieme alla Cgil e alla Fillea hanno proclamato uno sciopero per giovedì prossimo.

Continueranno a batterci fin quando non ci saranno zero mori sul lavoro. I cementifici – affermano il segretario nazionale della Feneal Vito Panzella e quello regionale Toberto D’Aloia – rappresentano un comparto ad alto rischio, così come lo è quello delle costruzioni, e pure non vengono considerati con sufficiente attenzione dalla nuova normativa che riguarda esclusivamente l’edilizia.

Ultime Notizie