17.7 C
Campobasso
venerdì, Maggio 24, 2024

Accusato di maltrattamenti all’ex moglie, la Corte d’Appello assolve imprenditore di San Martino

CronacaAccusato di maltrattamenti all'ex moglie, la Corte d'Appello assolve imprenditore di San Martino

“Il fatto non sussiste”, la Corte d’Appello di Campobasso presieduta dal giudice Vincenzo Pupilella ha assolto l’imprenditore di 53 anni di San Martino in Pensilis arrestato a gennaio 2021 per maltrattamenti nei confronti di quella che oggi è l’ex moglie. La donna aveva denunciato pesanti sevizie, l’uomo accusato di averla rinchiusa più volte in uno stanzino senza acqua, cibo né medicinali. L’imprenditore venne arrestato, stette per 4 mesi in carcere. Ma i giudici del secondo grado hanno ritenuto le accuse infondate. L’uomo, difeso dall’avvocato Vittorino Facciolla, si è sempre professato innocente.

Dalle indagini degli investigatori erano emersi gravissimi atti di violenza. La donna si era rivolta anche a un centro per chiedere aiuto. Accuse di vessazioni fisiche, morali e psicologiche alla presenza anche dei figli minori della coppia subite per anni. Anche minacce di morte, sequestro di persona e privazione della libertà personale e del diritto a curarsi. In un caso l’imprenditore avrebbe provato a sfregiarla con l’acido e in un altro le avrebbe puntato la pistola alla tempia.

In primo grado erano già caduti 6 dei 7 capi di imputazione e l’uomo era stato condannato solo per i maltrattamenti. Dalla Corte d’Appello la completa assoluzione.

Ultime Notizie