17.2 C
Campobasso
mercoledì, Maggio 29, 2024

Le ceneri di Vittorio Mezzogiorno tumulate a Civitanova del Sannio. La figlia Giovanna: “Qui eravamo felici, lui si sentiva a casa, era giusto che lui e mamma riposassero qui”

AperturaLe ceneri di Vittorio Mezzogiorno tumulate a Civitanova del Sannio. La figlia Giovanna: "Qui eravamo felici, lui si sentiva a casa, era giusto che lui e mamma riposassero qui"

Vittorio Mezzogiorno, indimenticato e talentuoso attore di cinema e teatro internazionale, prematuramente scomparso nel 1994, è tornato nella sua Civitanova del Sannio, il paese che amava e che lui chiamava casa, dove era felice. Una breve cerimonia tra amici, nella Chiesa del Carmine. La Figlia, l’attrice Giovanna Mezzogiorno ha portato, dal comasco, le ceneri del padre e quelle della madre, Cecilia Sacchi. Due urne semplici, benedette nella chiesa e poi tumulate nel cimitero, in un loculo della famiglia del marito di Giovanna, Antonio, al suo fianco. Poche commosse e sentite le parole di Giovanna Mezzogiorno che ha seguito le orme dei genitori, anche lei attrici tra più brave nel panorama italiano e non solo. Parole cariche d’amore per la madre e il padre, le sue, per la comunità di un luogo dove tutti e tre hanno vissuto momenti di pace e amore, ricambiati dalla gente.
“Ci tenevo a portarli nel luogo dove forse sono stati più felici e dove si respira amore” ha detto
Giovanna è ancora legata a Civitanova, non solo per il marito Antonio, per i suoceri Peppino e Marisa, per i quali ha avuto parole bellissime, ma anche per i tanti amici che ha e che oggi hanno voluto essere presenti per accogliere Vittorio e Cecilia.
“Qui papà era felice come mai altrove e quando arrivava spariva per stare con gli amici. Io qui mi sentivo libera o sono contenta che oggi i miei figli vivano le stesse mie sensazioni di allora” ha sottolineato l’attrice.
A fine estate, ha detto la sindaca Roberta Ciampittiello, sarà inaugurato in una struttura del paese uno spazio che porterà il nome di Vittorio Mezzogiono, vicino alla casa che comprò negli anni 80. Giovanna ha regalato un defibrillatore pediatrico alla scuola.
Già una piazza gli era stata dedicata. Era napoletano di nascita, Vittorio Mezzogiorno, da giovanissimo andò per la prima volta a Civitanova con un amico originario del posto e se ne innamorò. Divenuto famoso comprò casa e, appena poteva, in estate, a Natale alle feste, correva nel suo “buen retiro”, con la famiglia, la piccola Giovanna. Vi preparava le parti ed era integrato, amico di tutti.
Vittorio e la moglie Cecilia, adesso, riposeranno per sempre nella pace dell’amata Civitanova

Ultime Notizie