15.9 C
Campobasso
lunedì, Aprile 22, 2024

Istat, crolla la popolazione residente: Isernia peggio di Campobasso

AttualitàIstat, crolla la popolazione residente: Isernia peggio di Campobasso

Una discesa che sembra inarrestabile. Nell’anno appena trascorso il Molise è tra le zone d’Italia in cui più si è persa popolazione. Secondo gli ultimi dati dell’Istituto nazionale di statistica i residenti attuali in regione sono 289.400, con un calo rispetto all’anno precedente del 4,2 per mille.
In pratica è come se un comune delle dimensioni di Toro, Pietracatella, fosse scomparso dalla mappa geografica.
A perdere residenti è stata soprattutto la provincia di Isernia , dove sono andati perduti 6 abitanti ogni mille residenti, contro i 3 della provincia di Campobasso.
L’Istat sottolinea le difficoltà delle aree interne, rispetto ai centri, e di quelle del mezzogiorno in particolare, dove si osserva un deciso progressivo invecchiamento della popolazione.
L’età media nella nostra regione è di 48 anni e un mese. In provincia di Isernia sale di altri tre mesi rispetto a Campobasso dove l’età media scende a 48 anni. Al sud l’età media della popolazione è di 345 anni e mezzo.
Ma in Molise, terra di centenari, anche la speranza di vita alla nascita è tra le peggiori della penisola. Nel 2023 di 80 anni per i maschi e di 85 per le donne, in aumento rispetto all’anno precedente, ma tra le più basse d’Italia. Peggio fanno solo Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna
E a proposito di centenari, oggi San Giuliano di Puglia ha dato l’addio a Michele Cicora, il super nonno del Molise morto nella serata di Pasqua alla veneranda età di 110 anni. Era tra i centenari più longevi d’Italia.
Aveva festeggiato l’ultimo compleanno lo scorso 15 settembre, con la torta dell’Amministrazione comunale e una festicciola alla quale aveva preso parte tutto il paese oltre alle autorità locali. Oggi il cordoglio dei suoi famigliari, degli amici e del sindaco di San Giuliano di Puglia.

Ultime Notizie