15.9 C
Campobasso
lunedì, Aprile 22, 2024

Basket, Serie B, la Molisana Magnolia, via ai play off: all’Arena arriva il Potenza. Prima uscita per il gruppo junior dopo lo scudetto a Battipaglia. Coach Diotallevi: «In campo senza alcuna pressione»

SportBasket, Serie B, la Molisana Magnolia, via ai play off: all'Arena arriva il Potenza. Prima uscita per il gruppo junior dopo lo scudetto a Battipaglia. Coach Diotallevi: «In campo...

L’occasione per un’ulteriore ribalta per un gruppo che, appena venerdì scorso, ha saputo conquistarsi i riflettori centrando lo scudetto under 19 a Battipaglia ed ora si proietta su quella che è stata la sua ‘palestra’ senior per la fase dei playoff nel torneo di serie B con Campania, Puglia, Basilicata e Calabria.

La Molisana Magnolia Campobasso entra nel ‘gran ballo’ che porterà verso gli spareggi nazionali per la serie A2 andando ad affrontare un primo turno che opporrà i #fiorellinidacciaio al Potenza con la formula tipica dell’Eurocup: ossia un match di andata ed uno di ritorno – il primo all’Arena con palla a due alle ore 20.30 nel mercoledì coincidente con il terzo giorno di aprile e l’altro in Basilicata domenica alle ore 18 – con, in caso di parità di successi, la differenza canestri a far da discrimine per la qualificazione alla serie di semifinale (quest’ultima con la formula tipica della post-season) contro l’Ariano Irpino al meglio delle tre partite con gara una ed eventuale bella sul parquet delle campane.

ZERO PRESSIONE Da parte loro, i #fiorellinidacciaio si proietteranno sul match senza alcun tipo di pressione con la voglia di chi ha in sé la consapevolezza che questo torneo ha rappresentato un’importante palestra di crescita per un gruppo particolarmente futuribile, come testimoniato dai risultati nei tornei di categoria.

«Vero – conferma alla vigilia il coach delle giovani magnolie Gabriele Diotallevi – sarà una gara che giocheremo con la mente sgombra. Verificheremo solo nelle prossime ore quale sarà la conformazione del nostro roster. Con certezza, in considerazione della formula, si tratterà di una gara da proiettare sul doppio confronto con la certezza che, in considerazione della contemporaneità dell’impegno domenicale con l’A1, in Basilicata avremo, con certezza, tre o quattro rotazioni in meno, in considerazione della partenza di Šrot».

«Però – prosegue il trainer – sono aspetti a margine. Quando si alza la palla a due, questo gruppo ha dimostrato di giocarsela sempre senza stare a fare grandi considerazioni o avere sbalzi psicologici pur nella consapevolezza di arrivare un po’ in progress a questa contesa».

INERZIA D’AVVIO In una formula, però improntata al doppio match poter centrare la gara di andata con un margine di spessore potrebbe rappresentare, però, un vantaggio anche di carattere psicologico. «Anche un differenziale di rilievo – ribatte Diotallevi – contro una squadra buona come la loro di certo non ci farebbe dormire sonni tranquilli. Parliamo di una squadra profonda e con esterne di assoluto valore. Provare a dar vita ad una gara sul ritmo potrebbe crearci qualche vantaggio, ma verificheremo solo sul parquet le nostre condizioni. Indubbiamente, a livello psicologico, poter cavalcare l’onda del successo a Battipaglia sarà senz’altro un’opzione».

Emma Giacchetti in azione

AREA SGUARNITA Con certezza, in considerazione delle problematiche alla caviglia figlie dello scontro patito in finale in Campania contro Costa Masnaga, la presenza della colombiana Marta Moscarella è particolarmente in forse, aspetto che limiterebbe – e non poco – le rotazioni sotto le plance dei #fiorellinidacciaio, che sarebbero chiamati a disimpegnarsi con le sole Vitali e Boraldo negli spot di interne. «Questo, al momento, potrebbe essere il quadro – riconosce il trainer – ma la capacità di adattamento delle nostre giocatrici è unica».

OCCHIO ALL’ANTAGONISTA Sull’altro fronte, la formazione lucana è team con diverse opzioni senior nelle proprie rotazioni. Squadra costruita dalla dirigente capitolina Laura Ortu, che, in corso d’opera, ne ha assunto anche la guida tecnica figurando a referto come capitano del roster, il team potentino può contare tra le esterne sulla spagnola Loureiro Curras e sulla serba ‘formata’ italiana Milica Micovic, nonché su Varrone (letale per le campobassane nel match della fase ad orologio, vinto dalla Basilia al PalaPergola per 71-58 lo scorso 9 marzo) ed Usai e, tra le interne, su un terzetto del calibro di quello formato dalla polacca Evelina Jackowska, dalla serba cresciuta nel vivaio della Reyer Venezia Milica Sekulic e dall’ex Battipaglia Dioma Dione.

TIFOSI VICINI Dal canto loro, però, in quella che sarà la prima uscita del gruppo dopo l’esaltante settimana battipagliese, le rossoblù potranno contare anche sul sostegno di tanti tifosi.

 

 

 

 

«Sarà un’occasione per festeggiare con loro, già presenti in gran numero in Campania, il recente successo e puntare a vivere una serata di bel basket tutti assieme», chiosa Diotallevi.

ULTERIORI PARTICOLARI Il tutto in un percorso che prenderà il via domani sera alle ore 20.30, collocazione oraria prevista per il match, con direzione arbitrale affidata ai casertani Mattia Mandato e Mattia Serino, e che avrà anche la ribalta della diretta streaming sui canali social (Facebook e YouTube) del club.

Ultime Notizie