11.6 C
Campobasso
domenica, Aprile 14, 2024

Transizione ecologica, dalla Regione previsti interventi per 40 milioni di euro

AperturaTransizione ecologica, dalla Regione previsti interventi per 40 milioni di euro

E’ il tema cruciale sul quale ha puntato da tempo l’Unione Europea. Parliamo della transizione ecologica, questione sulla quale la regione ha intenzione di investire oltre 40 milioni di euro. A tanto ammonta la somma prevista nell’accordo di Coesione e sviluppo sottoscritto a inizio settimana dal Presidente della Regione Molise, Francesco Roberti, con il Capo del Governo, Giorgia Meloni. Una parte importante delle risorse, 16 milioni di euro, andranno per i rischi derivanti dai cambiamenti climatici. Nello specifico, 6milioni di euro saranno destinati alla riqualificazione ambientale della piana di Venafro, 5milioni per la mitigazione del rischio idrogeologico e altri 5 per gli eventuali interventi di ripristino derivanti da calamità naturali.

Sul fronte della prevenzione, invece, vanno segnalati 2,5 milioni di euro per il monitoraggio a tutela delle pinete presenti sul litorale e per la relativa prevenzione dagli incendi. Tornando alla piana di Venafro, che negli interventi previsti è quella più attenzionata, ben 12, 5 milioni di euro sono quelli destinati alle infrastrutture del locale consorzio industriale.

Sul piano ancora delle risorse idriche, 4milioni e 700mila euro sono destinati al potenziamento del depuratore consortile dell’area Campochiario e San Polo Matese.

Per la bonifica di aree contaminate da amianto e rifiuti pericolosi la somma prevista è di 5milioni di euro.

Accanto all’impegno ambientale sarà da costruire nel corso di questa legislatura il piano per gli insediamenti degli impianti per le energie alternative. Da più parti e da tempo lo si richiede, soprattutto in considerazione degli insediamenti crescenti di pale eoliche e di impianti fotovoltaici.

Un compito che l’assessore regionale Andrea Di Lucente ha intenzione di affrontare coordinando al meglio le due deleghe di cui è titolare, insieme a quella delle attività produttive. Si tratta appunto di ambiente ed energia, settori sui quali punta l’Europa e attraverso i quali passa anche il futuro del Molise.

Ultime Notizie