17.2 C
Campobasso
mercoledì, Maggio 29, 2024

Final Four Coppa Italia B2 femminile, Alseno prima finalista. Superato 3-1 il Terracina. Servizio e muro delle emiliane marcano la differenza

SportFinal Four Coppa Italia B2 femminile, Alseno prima finalista. Superato 3-1 il Terracina. Servizio e muro delle emiliane marcano la differenza

PALLAVOLO FUTURA TERRACINA 92 1

ROSSETTI MARKET CONAD ALSENESE PALLAVOLO ALSENO 3

(25/23, 24/26, 19/25, 23/25)

TERRACINA: Pavone 8, Tartaglia 7, Paesano 3, Barboni 28, Matrullo 11, Ungaro 6, La Rocca (L); Iezzi, Malandruccolo. Ne: Bagnara, Silvestrini, Turriziani e Parisella (L2). All.: Milazzo.

ALSENO:  Falotico 17, Frassi 7, Bernabè 20, Spagnuolo 4, Scurzoni 14, Neri 3, Toffanin (L); Marchesi 6, Pieroni, Gandolfi, Palazzina. Ne: Agostini, Tartari e Bozzetti (L2). All.: Bonini.

ARBITRI: Tropea e Rocchi (Milano).

NOTE: cartellino giallo (proteste) sul 4-6 del terzo set per Milazzo (allenatore Terracina). Durata set: 29’, 27’, 26’ e 29’. Terracina: battute vincenti 5, battute sbagliate 17, muri 6. Alseno: bv 9, bs 17, m 9.

Sono le piacentine dell’Alseno le prime finaliste per il tabellone di Coppa Italia di B2 femminile nelle Final Four di Campobasso. Nel primo match dell’Ipia Montini arriva un 3-1 su di un Terracina che patisce in particolare il muro ed il servizio delle emiliane.

L’Alseno cerca di trovare margine in avvio, andando prima sull’8-6 e poi anche sul 13-10, ma, attorno ai colpi della proprio opposta Barboni (a rete e dai nove metri), le pontine rientrano e sorpassano sino al 17-16. Ora è Terracina ad avere l’inerzia dalla sua, ma le emiliane anche con un ace di Falotico vanno a prendersi due lunghezze di margine sul 19-21. Pavone, dai nove metri, impatta a 21. Si procede a braccetto, poi un lunghissimo scambio chiuso da Matrullo vale due set point per le pontine (24-22). Il primo se ne va per un errore al servizio di Iezzi, ma è Barboni – l’opposta riferimento delle laziali – a chiudere i conti sul 25-23.

L’equilibrio prosegue serrato nel secondo set, anche se, in avvio, le pontine vanno sul 5-3 e mantengono i due possessi di margine, facendosi forza di un attacco costante e di un muro granitico. Alseno non ci sta e lavora bene all’ala, ma di pipe, Terracina si mantiene avanti e con Barboni continua a mantenere il doppio  vantaggio. Tartaglia prima da quattro e poi da due mantiene le sue con due punti davanti. Iezzi al servizio non trova il campo. Alseno impatta, ma poi fallisce il servizio. Barboni impatta a 19 in diagonale stretta, ma non incide in battuta. Un ace di Marchesi vale il +2 emiliano (19-21). Una difesa da applausi di Matrullo viene tramutata in punto da Barboni per quello che è il 22 pari. Alseno non ci sta, ma fallisce un servizio capitale. Barboni manca il possibile set point, ma si riscatta prontamente portando il parziale ai vantaggi. L’opposta pontina si becca la murata del secondo set point piacentino, messo a frutto dalle emiliane grazie a Gatti.

Trovata la parità in conto set le emiliane provano a fuggire nel terzo parziale (2-4), prendendo poi quattro lunghezze di margine sul 4-8. Il vantaggio dell’Alseno sale sino alle sei lunghezze (5-11). La rottura prolungata di Terracina prosegue (9-16), ma Barboni prova a svegliare le sue che rientrano sino al meno quattro (13-17).  Pavone cerca di rianimare le sue, ma Bernabè risponde subito presente. Sul 16-23 Marchesi regala alle sue sette set point con la chiusura affidata poi alla fast di Scurzoni.

Alseno mette a segno un ace in avvio di quarto set, poi però è Terracina a prendere l’inerzia con Barboni che realizza. Neri ed un ace di Scurzoni impattano i conti a 12. Terracina prova a fuggire ma Alseno impatta a 16. Terracina prende due  lunghezze di margine sul 19-17. Si entra in un finale punto a punto in cui la murata su Barboni di Scurzoni e quella di Bernabè su Matrullo valgono il successo per le emiliane prime finaliste della kermesse.

 

Ultime Notizie