18.2 C
Campobasso
martedì, Maggio 21, 2024

Gioco d’azzardo patologico: ok al piano per la prevenzione. Fasce a rischio quelle economicamente più deboli

AperturaGioco d'azzardo patologico: ok al piano per la prevenzione. Fasce a rischio quelle economicamente più deboli

-articolo di Francesco Di Giacomo-

È stato approvato il piano delle attività in prosecuzione alle azioni realizzate con DGR n. 411 del 22/08/2018, relative al “Progetto GAP – Gioco D’Azzardo Patologico” per la prevenzione, cura e riabilitazione delle persone affette da ludopatia.

È inoltre stato approvato, a valere sulle risorse del Fondo GAP 2022, integrate con gli stanziamenti del Fondo sanitario indistinto destinato al GAP relativo agli anni 2021 e 2022, il “Piano delle attività per la prevenzione, cura e riabilitazione alle persone affette da Gioco D’Azzardo Patologico” relativo alla programmazione Fondo GAP 2022, in continuità con le azioni già realizzate e programmate, fanno sapere dall’Asrem il Commissario ad Acta per la Sanità del Molise, Marco Bonamico, d’intesa con il Sub Commissario, Ulisse Di Giacomo.

Il provvedimento arriva in seguito alla presa di coscienza che “le attività di reclutamento del personale, attuate dall’Azienda sanitaria regionale (Asrem) sono in corso di conclusione, con la stipula dei relativi contratti”.

Il Molise è tra le regioni che presentano dati preoccupanti.

Le fasce a rischio sono quelle economicamente più deboli, in particolare disoccupati e famiglie con problemi.

Dal Ministero della Salute i dati a livello nazionale:

 Entro e non oltre il termine del 30 aprile 2024, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano presentano al Ministero della Salute – Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria – laProgrammazione per il Fondo GAP anno 2023, in continuità e ad implementazione delle azioni già poste in essere nelleprogrammazioni del 2021 e del 2022 e con l’indicazione degliobiettivi perseguiti, degli indicatori per il monitoraggio delle attività, dei soggetti attuatori e dei nominativi dei referenti scientifico e amministrativo.

Il Ministero della Salute – Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria – entro i sessanta giorni successivi, acquisito il parere da parte dell’Osservatorio per il contrasto della diffusione e del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave, valuta la e, in caso di verifica della realizzazione delle attività e del raggiungimento degli obiettivi programmati nelle annualità 2021 e 2022(rendicontazione della spesa del 70% dell’annualità 2021 e del 30% dell’annualità del 2022,) provvede all’erogazione alle Regioni del restante 50% delle risorse del Fondo GAP relativeall’anno 2023.

Ultime Notizie