15.7 C
Campobasso
domenica, Maggio 26, 2024

Elettrodotto Gissi-Larino-Foggia: il Ministero riavvia le procedure

AttualitàElettrodotto Gissi-Larino-Foggia: il Ministero riavvia le procedure

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha riavviato le procedure per autorizzare il nuovo elettrodotto aereo a 380 kV di Terna, “Gissi- Larino- Foggia” sospeso in attesa dell’emissione del Decreto di Compatibilità Ambientale. L’opera, per la quale la società costruttrice investirà oltre 270 milioni di euro, prevede la realizzazione di una seconda dorsale che attraverserà l’Abruzzo, il Molise e la Puglia, lunga complessivamente 134 km tra le stazioni elettriche di Villanova, in provincia di Pescara e Foggia, connettendo in entrata e uscita le stazioni intermedie di Gissi, in provincia di Chieti e Larino.
Il nuovo elettrodotto renderà più affidabile ed economica la gestione e la manutenzione della dorsale adriatica.
In particolare, l’intervento consentirà di ridurre le perdite di rete per il trasporto dell’energia.
Una volta in esercizio è previsto un risparmio di energia di circa 50 Gigawatt-ora l’anno e una diminuzione delle emissioni di CO2 in atmosfera di circa 21 tonnellate di anidride carbonica l’anno.
Questo secondo i dati dei progettisti, contestati dall’amministrazione comunale di Guglionesi, uno degli undici comuni del Basso Molise attraversati dall’elettrodotto, che aveva depositato un ricorso straordinario al presidente della Repubblica. Obiettivo tutelare salute dei cittadini e paesaggio.
Dal Ministero dell’Ambiente hanno fatto sapere di aver riaperto le procedure per i nulla osta.

Ultime Notizie