17.2 C
Campobasso
mercoledì, Maggio 29, 2024

Calcio, Serie D, l’analisi del campionato a sei giornate dalla fine. Giovedì si torna in campo per il turno infrasettimanale

SportCalcio, Serie D, l'analisi del campionato a sei giornate dalla fine. Giovedì si torna in campo per il turno infrasettimanale

Non c’è tempo per analizzare al dettaglio la giornata appena trascorsa, dopo domani si torna in campo per il turno infrasettimanale numero 29, poi le ostilità riprenderanno domenica 7 aprile. Il Campobasso ha mantenuto inalterate le distanze dalla Sambenedettese, più cinque a sei giornate dalla fine, con buona pace de L’Aquila che accorcia in classifica a meno sei dai lupi. A proposito della Samb la società ha richiamato mister Lauro dopo appena tre gare con Alessandrini in panchina, un clamoroso dietrofront operato dalla società marchigiana.

Tornando al campo un doppio zero a zero a Campobasso e Piedimonte Matese, due gare molto simili con poche, pochissime occasioni da rete nonostante l’abisso numerico e di punti in classifica tra le rispettive squadre. Il calcio è bello per questo, due gare che in un altro momento della stagione non avrebbero avuto storia si sono trasformate in due pareggi a reti bianche. Vastogirardi e Matese hanno venduto cara la pelle, come giusto che sia, per provare ad evitare la retrocessione diretta. Un compito arduo per entrambe che per uno strano scherzo del destino si affrontano giovedì al Di Tella in quello che sarà un vero e proprio spareggio salvezza. In casa Campobasso il pareggio contro il Vastogirardi è stato accolto con grande rammarico, un’occasione persa per dare una stilettata quasi definitiva al campionato. Nella sostanza la prestazione non è stata positiva e per quello visto sul campo il pareggio è stato sicuramente il risultato più giusto. Probabilmente la squadra ha accusato una leggera pressione, a prescindere dall’ottima prova degli alto molisani, il Campobasso non è riuscito a giocare in modo lucido in particolare nella metà campo avversaria. Inutile parlare di prestazione dei singoli o di scelte dell’allenatore, in questa fase della stagione conta in primo luogo l’aspetto mentale. Calma e sangue freddo come intitola una famosa canzone dei primi anni del 2000, il cammino è ancora lungo con sei battaglie tutte della medesima difficoltà. Pergolizzi prepara la trasferta di Fossombrone, una gara molto insidiosa contro una squadra in piena lotta per la salvezza e reduce da tre sconfitte consecutive dove non ha realizzato alcuna rete. I marchigiani sono pragmatici e scomodi da affrontare, nel segno del 24, il numero attuale di gol fatti e subiti, al passivo il Fossombrone ha subito addirittura una rete in meno proprio del Campobasso. Mister Pergolizzi medita qualche cambio, ballottaggio tra Romero e Persichini per affiancare Di Nardo, Coquin dovrebbe iniziare in panchina.

una fase di Matese – Samb

Per la prima volta fuori dalla zona rossa, il Termoli prepara lo scontro salvezza di Riccione. Una gara fondamentale per i giallorossi che in classifica hanno appena un punto in più proprio del Riccione che al momento occupa l’ultimo posto all’interno della griglia play out. La squadra di Carnevale nella netta vittoria maturata domenica al Cannarsa contro il Notaresco ha dimostrato di essere in ottima forma e ha confermato i progressi visti in particolare negli ultimi due mesi. La salvezza diretta è alla portata di Esposito e compagni, lo diciamo da tempo, e in tale ottica la gara di giovedì rappresenta sicuramente uno snodo fondamentale di tutta la stagione. Gli emiliani guidati da mister Marcello Utro, da circa venti giorni sulla panchina del Riccione, sono in crisi con soli due pareggi raccolti nelle ultime sei uscite. Una squadra che viaggiava tranquilla a centro classifica, oggi risucchiata in piena zona play out.

Ultime Notizie